True Blood: Stagione 2, Episodio 3: Scratches

Non c'è pace per Sookie, in punto di morte per l'aggressione di un 'uomo-toro' e costretta a un patto con Eric per liberare Lafayette. I dubbi tormentano Jason, Sam prepara la fuga, mentre per Jessica è tempo d'amore. Horror, romanticismo e humour irresistibile caratterizzano il terzo episodio della serie creata da Alan Ball.

Massimo Borriello

Un fulminante avvio dalle tinte decisamente horror caratterizza il terzo episodio della seconda stagione di True Blood dal titolo Scratches (cioè 'graffi'), certamente tra le punte più alte finora raggiunte dalla serie creata da Alan Ball. Accanto a sequenze in grado di provocare brividi di paura, le nuove disavventure degli abitanti di Bon Temps, siano essi esseri umani dai bizzarri poteri, fanatici religiosi in lotta per la conservazione della propria razza o vampiri assetati di sangue, amore e vendetta, non si risparmiano in romanticismo e humour di gran classe, proponendo inoltre una scrittura finissima che pennella in maniera sempre più sbalorditiva il ricco gruppo di personaggi che animano la serie.

L'uomo-toro in una scena dell'episodio 'Scratches' di True Blood
Il nuovo episodio di True Blood comincia con una furibonda lite in auto tra Bill e Sookie, che si conclude con la ragazza che decide di vagare da sola nella notte pur di tornare a casa senza farsi accompagnare dal suo fidanzato succhiasangue. Scelta decisamente infelice: nei boschi, Sookie viene raggiunta e aggredita da un essere con la testa di toro che le provoca profonde ferite alla schiena, iniettandole nel corpo il proprio veleno. Fiutando il pericolo, Bill si precipita sul posto e tenta di guarire la sua donna col proprio sangue, ma la situazione appare subito disperata. Al Merlotte intanto, Sam sfoga il suo nervosismo sull'incolpevole Daphne, mentre Jason continua ad essere tormentato dall'immagine di Eddie che mette in crisi le sue convinzioni e la sua fede. Trasportata al Fangtasia, una Sookie in preda a indicibile sofferenze, viene visitata dalla dottoressa Ludwig che riesce a salvarle la vita. A lenire il suo dolore ci pensa Bill che fa bere alla ragazza il suo sangue, restituendole le forze.

Anna Paquin in un'immagine dell'episodio 'Scratches' di True Blood
Tormentato dal pensiero di Maryann, Sam sembra aver preso una decisione: scappare nuovamente e lasciarsi tutto quello che ha creato a Bon Temps alle spalle. Chiede quindi a Terry di occuparsi del suo locale durante la sua assenza, ma l'uomo non sembra voler assecondare i suoi piani. Intanto, Jason partecipa a una riunione al Sunshine Jesus Camp, durante la quale confessa agli altri i propri dubbi sull'effettiva crudeltà dei vampiri, dopo aver assistito allo spaventoso omicidio di Eddie da parte della sua fidanzata e pensando al legame che unisce sua sorella Sookie a Bill. Deciso ad abbandonare il gruppo, il ragazzo viene bombardato dalle chiacchiere di Sarah, che gli racconta di come abbia perso la sorella a casa dei vampiri. Jason sembra riconsiderare la sua decisione e ritrovare motivazioni nella lotta ai succhiasangue. Dopo essersi risvegliata, Sookie incontra Ginger, la stramba donna bionda che aveva sparato a Lafayette, e leggendo nei suoi pensieri scopre che il suo amico è tenuto prigioniero nella cantina del locale. Quando la ragazza raggiunge il cuoco del Merlotte, scopriamo che questi non è stato vampirizzato come lasciato intendere nel primo episodio, ma ormai allo stremo delle forze è rimasto incatenato nel buio scantinato. Furente, Sookie schiaffeggia Eric e gli chiede di liberare immediatamente Lafayette.

Ryan Kwanten in un'immagine dell'episodio 'Scratches' di True Blood
Altrove si fa invece baldoria: nella villa di Maryann decine di persone, tra cui Tara ed Eggs, si lasciano andare all'alcool e alla musica. Nel frattempo, la povera Jessica si ritrova completamente sola nella lugubre villa Compton e decide perciò di farsi bella per andare al Merlotte. Qui incontra Hoyt e tra i due sembra subito nascere una romantica intesa. La ragazza gli fa capire di essere una vampira, ma ad Hoyt non pare interessare e i due si avviano a casa di Bill. Al Fangtasia, Eric e Sookie fanno un accordo: la ragazza andrà a Dallas per saperne di più della scomparsa dello sceriffo vampiro dell'area, e in cambio Eric libererà Lafayette e le darà 10.000 dollari affinché la bionda cameriera del Merlotte possa...rifare il viale di casa! Lafayette viene così rimesso in libertà dal suo carceriere. Alla villa di Maryann, intanto, l'atmosfera si surriscalda e neppure il passaggio del detective Bellefleur sembra impedire alla magnetica padrona di casa di far tramutare il suo party in una sensuale orgia. Infastidita dalle attenzioni che una massaggiatrice nuda riserva ad Eggs, Tara abbandona la festa, ma viene prontamente raggiunta dal ragazzo che cerca di spiegarle che non stava facendo nulla di male.

Ryan Kwanten e Anna Camp in un'immagine dell'episodio 'Scratches' di True Blood
Al Sunshine Jesus Camp, Jason è a cena con Steve, col quale discute della natura del bene e del male, mentre Jessica e Hoyt fanno "conoscenza" sul divano di villa Compton. Al tenero ragazzo non sembrano dare fastidio neppure gli affilati canini della vampira probabilmente desiderosa di affondare i propri denti nel collo del suo cavaliere. Per Lafayette è giunto il momento di ritornare a casa, nonostante Sookie cerchi di convincerlo ad andare in ospedale. L'uomo è evidentemente sconvolto e nel buio del suo appartamento si avvolge in lacrime in una coperta. Bill e Sookie si ritrovano a viaggiare di notte in macchina, ma stavolta nessuna lite è destinata a scoppiare tra loro: al contrario, la ragazza rivela al suo uomo che quando lo guarda negli occhi tutto ciò che vede è la sua gentilezza e la sua bontà d'animo. Mentre Sam sta per dire addio al Merlotte e a Bon Temps, il suo cane gli abbaia contro e il ragazzo decide di fare con lui un'ultima corsa nel cuore della notte. Nel frattempo, Sookie e Bill arrivano a casa e scoprono Hoyt e Jessica avvinghiati sul divano. Credendo che la vampira stesse mordendo il ragazzo, Bill si lancia su di lei, scaraventandola dall'altra parte della stanza. Sam intanto si tuffa nel lago per un bagno notturno, mentre l'altro cane esce di scena. Un attimo dopo, Daphne raggiunge il suo datore di lavoro che si scusa con lei per essere stato poco carino nei suoi confronti qualche ora prima. La ragazza accetta di fare il bagno con lui: sulla sua schiena sono ben visibili pronfondi graffi simili a quelli subiti da Sookie nell'attacco dell'uomo-toro.

Stephen Moyer e Anna Paquin in un'immagine dell'episodio 'Scratches' di True Blood
Con il suo ritmo serrato, l'originalità della narrazione e la ricchezza di eventi narrati, Scratches si propone come uno degli episodi più entusiasmanti di True Blood che tinge i suoi toni sempre più di nero, offrendo altissimi momenti di puro horror. La serie di Alan Ball non rinuncia ai suoi effetti speciali spartani che contribuiscono ad alimentare quella sua disposizione demodé di cui pare tanto fregiarsi. Con l'arrivo del misterioso "uomo-toro", gli eventi sembrano destinati a prendere una piega decisamente inquietante, aprendo nuove possibilità negli sviluppi della vicenda, confondendo ulteriormente sull'identificazione di eroi, anti-eroi e antagonisti. Il sesso resta nella sensualità che permea ogni scena, mentre il romanticismo torna a punteggiare il rapporto tra umani e vampiri, proseguendo il discorso sulla possibilità di superare difficoltà e differenze quando c'è di mezzo l'amore. L'abilità in fase di scrittura nella costruzione e nello sviluppo dei personaggi conferma poi True Blood come una delle serie più interessanti e innovative degli ultimi anni.

True Blood: Stagione 2, Episodio 3: Scratches
Privacy Policy