X-Files: Voglio crederci

2008, Thriller

Il ritorno degli X-Files

L'ampia fandom è in fibrillazione per il secondo film della saga di Chris Carter: ecco in anteprima il secondo trailer in italiano e le dichiarazioni dei protagonisti.

A dieci anni da X-Files - Il film e a sei dalla chiusura di un telefilm di culto che ha tuttora un largo seguito di fan in tutto il mondo, è in arrivo nelle sale X-Files: Voglio crederci; la trama è ancora avvolta nel mistero, ma si sa che Chris Carter ha cercato, per Voglio crederci, una storia autonoma, non inserita nella mitologia della serie, diversamente dalla storyline che era al centro della trama del primo episodio cinematografico. Il teaser, uscito qualche settimana fa, ci regalava soltanto una vaga impressione del ritmo e della tensione che caratterizzerà il film. Oggi possiamo farci un'idea un po' più chiara con il nuovo, fantastico trailer in italiano che la Fox ha appena appena rilasciato (sarà proiettato assieme alle copie di E venne il giorno, nelle sale a partire da giovedì 12 giugno), e che vi mostriamo in anteprima assoluta. Sarete impazienti quando lo siamo noi, quindi spazio al trailer e ci rileggiamo dopo il "salto":

X-Files: Voglio crederci - Trailer italiano

Gli enigmi rimangono fitti, quel che è evidente - oltre al fatto che il creatore Chris Carter e lo sceneggiatore Frank Spotnitz intendono mantenere il segreto sui dettagli della trama il più a lungo possibile - è che il film si annuncia terrificante. Un misterioso rapimento, resti umani nella neve, Mulder e Scully richiamati al dovere e costretti ad affrontare i rischi di un caso potenzialmente esplosivo e i fantasmi del loro passato: "La verità - dice Carter - è che stiamo cercando di farvi morire di paura. C'è un bel po' di speculazione in giro per Internet, e ci piace così. Vogliamo che i fan non possano fare affidamento su ciò che leggono. Non vogliamo che la sorpresa sia rovinata, quindi diciamo soltanto: non fidatevi di nessuno!"

Tornano dunque gli agenti Fox Mulder e Dana Scully, ovvero David Duchovny e Gillian Anderson, che in questi anni sono stati coinvolti in numerosi progetti tra cinema e TV (in particolare Duchovny è stato applaudito dalla critica per il suo ruolo nella riuscita serie del canale Showtime Californication) ma che sono rimasti legati ai personaggi di cui hanno vestito i panni per quasi due lustri. Ma sono cambiati, in questi anni, Mulder e Scully? "Scully non è cambiata poi molto - ha dichiarato la Anderson - anche se una certa maturità è subentrata in maniera naturale dentro di lei. Credo che la sua pazienza, la sua forza, la sua intelligenza e la determinazione siano affascinanti e un modello positivo per tante giovani donne".

Per Spotnitz, "Mulder e Scully ne hanno passate di tutti i colori, e la loro vita è proseguita fino a dove li ritroviamo adesso. Sono loro il cuore del film, e abbiamo voluto onorare la loro esperienza. Sono un po' più vecchi, e così noi, ma questo ci è servito a trovare con loro una connessione ancora più profonda".

David Duchovny e Gillian Anderson in X-Files: Voglio crederci

David Duchovny, invece, risponde alle accuse inevitabili di aver realizzato il nuovo film per continuare ad approfittare dei successi del passato e dei generosi portafogli dei fan: "Questo film non nasce dal desiderio di 'speculare' sul passato, tutti noi volevamo realizzare qualcosa di stimolante ed innovativo, non certo proporre una brutta copia che magari la gente avrebbe visto soltanto per nostalgia dei vecchi tempi".

Per David e Gillian tornare a lavorare insieme è stato davvero gratificante: "Sono figlia unica e David è come un fratello. Sia quando stiamo insieme che quando siamo divisi, in qualsiasi circostanza. Ora apprezziamo maggiormente l'esperienza unica che abbiamo vissuto e condiviso. Capita che litighiamo, ma ci vogliamo bene da sempre", rivela la Anderson.
Aggiunge il collega: "Oggi probabilmente è diverso, perché non siamo sempre stanchissimi e sotto pressione come un tempo. Siamo felici di aver enfatizzato quello che riteniamo sia il cuore del film, ossia il rapporto tra Scully e Mulder. Le scene d'azione naturalmente non mancano, ma c'è uno spazio diverso per le emozioni. Dobbiamo fidarci l'uno dell'altra per mantenere alto il ritmo in queste scene e per ritrovare quell'alchimia che c'era un tempo, e che c'è sempre stata."

E' prematuro ovviamente parlare di un terzo film della saga, ma i protagonisti di certo non lo escludono. Dice infatti Gillian Anderson: "Se siamo riusciti a realizzare un secondo film in grado di affascinare il grande pubblico e che abbia il giusto successo, potremmo senz'altro finire per farne un terzo. Ma dobbiamo aspettare e vedere cosa succede". Per Duchovny, "il cinema è un'evoluzione naturale della serie. X Files è partito come serie televisiva con dei personaggi che hanno dato vita ad un'infinità di storie e situazioni. Quello fra Fox e Dana è il classico rapporto atipico tra un credente e una non credente, in cui c'è anche una sorta di amore non corrisposto. Tutto questo funziona e può funzionare sempre, fino a quando ci sono storie che funzionano".

X FILES: VOGLIO CREDERCI uscirà in Italia il 22 agosto 2008, distribuito da Twentieth Century Fox.

Il ritorno degli X-Files
Privacy Policy