Il Blu-ray di Malcolm X

Il film di Spike Lee arriva in alta definizione con un elegante digibook: ottimi il video e il reparto extra, meno convincente invece l'audio.

Un film biografico monumentale e appassionato, oltre 200 minuti per raccontare vita, gesta e morte dell'afroamericano Malcom Little, nato nel 1925 e ucciso a 40 anni. Spike Lee con Malcolm X si è preso tutti i tempi per raccontare la parabola di un personaggio controverso, interpretato da un grande Denzel Washington. Si parte dall'infanzia infelice, dai ghetti neri e la violenza del Ku Klux Klan, per poi andare alla droga e al periodo di galera, nel quale però l'incontro con un musulmano nero cambia vita al protagonista, che scopre l'Islam, si ribattezza Malcolm X e diviene la guida arrabbiata di tutti i neri che combattono per la loro dignità. Oltre a Denzel Washington, nel cast Angela Bassett, Albert Hall, Al Freeman Jr. e lo stesso Spike Lee.

totale 7
video 8
audio 6
extra 8
A vent'anni di distanza dalla sua uscita, Malcolm X arriva in alta definizione nell'elegante confezione digibook della Warner, arricchita da un book di 40 pagine in lingua originale. Il video, nonostante le quasi tre ore e mezza di durata, non risente quasi per nulla della compressione e offre un quadro piacevole, dotato di un buon dettaglio. Se a volte le immagine sembrano pervase da una certa morbidezza, è soprattutto per lo spiccato stile flou di alcuni momenti, su tutte le scene di Boston della prima giovinezza del protagonista, caratterizzate da una luce quasi nebbiosa e a tratti ambrata. La trasposizione pertanto sembra fedele al lavoro di Spike Lee e soprattutto a quello del direttore della fotografia Ernest Dickerson, infatti nel prosieguo della storia il quadro si fa più nitido e compatto e il dettaglio maggiormente incisivo, anche se mai tagliente. La grana è sempre leggera, tutta naturale e ben gestita, mentre il croma è davvero brillante per compattezza e colori saturi, basti vedere il rosso abbacinante ma preciso dei variopinti abiti di Malcolm giovane. Un nero profondo, gli incarnati naturali e un contrasto ben calibrato, completano un video che, ricordando le premesse, è di ottimo livello.

Diverso il discorso per l'audio. Se il DTS-HD originale mostra una discreta spazialità e un buon dettaglio, per l'italiano viene proposta solamente la traccia in dolby digital mono che si rivela ovviamente molto meno coinvolgente e priva di profondità. I dialoghi sono buoni e la voce del racconto di Malcolm suona calda e precisa, ma gli effetti ambientali, che pur ci sono, sono ovviamente limitati e senza una grande esplosività, pur rivelando un'ottima pulizia di base. Insomma una traccia più che sufficiente, ma non certo brillante.

Notevole il reparto extra. Sul blu-ray del film troviamo, oltre al commento audio (che è l'unico contributo non sottotitolato), anche un robusto making of di 30 minuti che approfondisce varie tematiche dalla nascita del progetto, alle riprese del film e all'impatto culturale che ha avuto, il tutto attraverso interviste e immagini. A seguire il trailer e nove scene eliminate (poco più di venti minuti in tutto), che sono proposte sempre con l'introduzione dello stesso Spike Lee.
Ma nella confezione c'è anche un DVD che contiene il documentario su Malcom X del 1972 diretto da Arnold Pert, che dura oltre un'ora e mezza e approfondisce il personaggio attraverso filmati d'epoca, discorsi e interviste. Il documentario è in lingua inglese ma con regolari sottotitoli in italiano.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Malcolm X
Privacy Policy