Il Blu-ray di Jurassic Park 3D

Stupisce la versione tridimensionale del film di Steven Spielberg. Qualche perplessità sull'audio, abbondanti gli extra.

Il Blu-ray di Jurassic Park 3D

C'era molta curiosità per questa conversione in 3D di Jurassic Park e alla fine possiamo dire che il tentativo è certamente riuscito e si dimostra frutto di un lavoro molto accurato. Il celebre film di Steven Spielberg (nel cast Sam Neill, Laura Dern, Jeff Goldblum, Richard Attenborough e Samuel L. Jackson), che compie vent'anni, è stato infatti arricchito dalla visione stereoscopica, che aggiunge certamente spettacolarità a un prodotto già di suo visivamente accattivante.

Jurassic Park 3D è proposto in un blu-ray targato Universal con una confezione che al suo interno ha comunque anche il disco 2D. Come già accennato, la conversione funziona alla grande e l'effetto infatti è di grande impatto e a tratti sorprendente per la sensazione di profondità, mentre la separazione dei piani è quasi sempre avvertibile in modo netto. Ci sono alcune flessioni dovute soprattutto al girato e agli effetti visivi d'epoca, che rendono l'immagine più morbida e danno vita a un lieve crosstalk, ma ripetiamo la ricchezza di questo 3D rimane comunque ottima. Anche i pop-out non sono esagerati, ma comunque efficaci, sempre privilegiando una profondità di campo davvero deliziosa. A dire il vero c'è da registrare anche un certo utilizzo di DNR, che rimane comunque moderato e non provoca grossi disturbi alla visione, anche se purtroppo, levando un po' della grana naturale si porta via un po' di dettaglio e toglie smalto al quadro. Per il resto la definizione resta buona e il croma vivace e brillante, anzi si registra una colorazione dal tono più caldo rispetto alle precedenti edizioni, con incarnati naturali e neri profondi, e un contrasto che appare più spinto. Nella confezione, come detto, c'è anche la versione 2D già vista nella precedente edizione.

Contenuto pubblicitario

totale 8
video 8
audio 7
extra 9
Per quanto riguarda l'audio, nella versione 3D c'è da registrare nella traccia italiana una deludente retrocessione dal DTS al semplice dolby digital, che francamente poteva essere evitata, visto che il DTS viene regolarmente conservato nel 2D. Sia chiaro, la traccia resta comunque valida, pur con i limiti di spazialità di un sonoro un po' d'epoca, comunque ricco di effetti e di interventi di tutti i diffusori. Ma in questo modo è ancora più marcata la differenza con il DTS HD High Resolution 7.1 della traccia inglese (e ha questa codifica anche il tedesco), che è davvero incredibile per potenza, dinamica, precisione del dettaglio e resa complessiva. Quella italiana presenta dialoghi un po' secchi e pecca un po' nella potenza dei bassi, anche se il sub si fa sentire chiaramente soprattutto con il T-Rex. Insomma l'impatto complessivo è meno dettagliato ed esplosivo rispetto alla devastante traccia originale, pur restando un audio soddisfacente e godibile grazie a un buon mix negli effetti.

Per quanto riguarda gli extra, troviamo una bella sorpresa sul disco 3D, che presenta anche un extra in 3D di 9 minuti sul mondo di Jurassic Park: si parla del processo di conversione del film nel nuovo formato, con interviste a Steven Spielberg e a chi ha preso parte a questo lavoro.
Sul disco 2D ritroviamo tutto l'abbondante materiale già uscito con la precedente edizione. Il pezzo forte del reparto sono i tre ottimi speciali Ritorno a Jurassic Park in HD dalla durata totale di un'ora, che rivelano curiosità, retroscena, riprese sul set e analizzano la lavorazione del film. Nel primo di 25 minuti si analizzano soprattutto i cambiamenti intrapresi nella realizzazione quando ci si è accorti che gli effetti era meglio renderli col CGI, nel secondo (20 minuti) si tratta su design, riprese, animatronics e i cattivi del film con i loro suoni, nel terzo di 15' si parla soprattutto di effetti digitali e anche di colonna sonora. A tutto questo si aggiungono altri corposi contributi in SD: un making of di 50 minuti corredato da un'altra breve featurette promozionale, lo sguardo di Steven Spielberg sul set e la location (9') e un documento sull'uragano che colpì il set (2'). C'è poi un dietro le quinte di 26 minuti che analizza aspetti particolari come incontri preproduzione, animazioni, effetti visivi e location. Infine ancora storyboard, gallerie fotografiche, un trailer e un'anteprima del videogioco ispirato al film (5').

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy