Extant: Commento alla premiere, Re-Entry

Halle Berry interpreta il ruolo di Molly Woods, un'astronauta appena rientrata da una lunga missione solitaria nello spazio e costretta a fare i conti con un raggelante mistero, in questa nuova serie dai contorni sci-fi trasmessa dalla CBS e prodotta da Steven Spielberg.

Il plot

Extant

2014 - 2015 – Fantascienza
3.2 3.2

Molly Woods è appena tornata da una lunga missione solitaria che l'ha costretta a rimanere per tredici mesi nello spazio, senza alcun contatto umano diretto. Molly è felicissima di riabbracciare il marito John, uno scienziato alla guida del cosiddetto Humanichs Project, impegnato nella ricerca di fondi per lo sviluppo di nuove intelligenze artificiali modellate sulla base delle esperienze umane, e il loro "bambino", il piccolo Ethan: quest'ultimo è appunto un "umanoide" creato dalla Humanichs Project come prototipo per i loro esperimenti.

Tuttavia, la donna riceve uno shock inaspettato quando una sua amica, la dottoressa Sam Barton, le rivela che, per quanto assurdo possa sembrare, Molly è rimasta incinta mentre si trovava nello spazio. Molly, sconvolta, le chiede di mantenere il segreto per qualche giorno e nel frattempo mente ai propri superiori riguardo l'unico momento del suo viaggio del quale non si è conservata alcuna registrazione video: in quel lasso di tempo, qualcuno - o qualcosa - si era materializzato davanti a lei, poco prima che la donna perdesse i sensi, e questo evento continua a turbare la serenità di Molly...

Extant: Halle Berry in una scena del pilot della serie

Commento all'episodio

Extant: Halle Berry e Pierce Gagnon nel pilot della serie

Alla soglia dei 48 anni, e con una carriera cinematografica che, nei tempi più recenti, non le ha regalato molte soddisfazioni, Halle Berry, l'apprezzata protagonista di Monster's Ball, si unisce all'ampio numero di grandi attrici di cinema che, negli scorsi anni, hanno goduto di una rinnovata popolarità proprio grazie al piccolo schermo (da Jessica Lange a Glenn Close, da Sally Field a Holly Hunter, da Maggie Smith a Robin Wright, per citare solo le più famose). La Berry, che appunto in TV aveva debuttato come attrice (nel lontano 1989, nella sit-com Living Dolls), è la protagonista assoluta di Extant, serie originale creata da Mickey Fisher per la CBS con il supporto di Steven Spielberg in qualità di produttore esecutivo. Una serie il cui episodio pilota, Re-Entry, definisce non soltanto le linee-guida di un plot incentrato su misteri angosciosi ed insondabili, ma anche l'approccio narrativo adottato dagli autori, che predilige l'introspezione e l'analisi dei rapporti fra i protagonisti (nel caso specifico, si parla in particolare di relazioni familiari) rispetto all'azione e alla suspense da tipico thriller sci-fi. Una scelta apprezzabile, quella di Fisher e del suo team, almeno per quanto riguarda questo primo episodio, che si preoccupa innanzitutto di presentarci i personaggi centrali della serie e di lanciare sul tavolo le complesse tematiche da sempre care alla fantascienza letteraria, cinematografica e televisiva - il senso dell'esistenza degli androidi e le domande sulla loro "umanità", che rimandano direttamente al capolavoro Blade Runner, ma anche, più in generale, il confronto fra l'essere umano e tutto ciò che afferisce alla sfera dell'inspiegabile e dell'ignoto.

Decisamente funzionale anche l'inserimento, tramite brevi sequenze legate l'una all'altra, dell'analessi riguardante il "buco nero" della missione spaziale di Molly: l'apparizione di un silenzioso visitatore e il suo "contatto" con la donna costituiscono momenti in grado di veicolare, dietro la sostanziale semplicità della scena, un profondo senso di inquietudine. Tali flashback, fra l'altro, sembrano voler rievocare suggestioni che attingono all'immaginario fantascientifico: la Molly di Extant potrebbe riportare alla mente la smarrita solitudine della Sandra Bullock di Gravity, così come le modalità della sua "fecondazione" e il faccia a faccia con una presunta creatura aliena ricordano determinati aspetti della Sigourney Weaver di Alien.

What's next?

La sequenza conclusiva dell'episodo Re-Entry è quella che introduce con maggior enfasi il plot da thriller cospirativo: in una serie incentrata anche sull'ingannevolezza delle apparenze assistiamo all'improvvisa ricomparsa di Harmony Kryger, l'astronauta che aveva preceduto Molly nella sua missione e che era stato erroneamente creduto morto. "Non fidarti di nessuno!" è il severo monito pronunciato da Harmony all'indirizzo dell'attonita protagonista, prima di essere inghiottito dall'oscurità...

Conclusioni

Extant: Halle Berry, Perce Gagnon e Goran Visnjic nel pilot della serie

La star del cinema Halle Berry passa al piccolo schermo come protagonista di Extant, serie di genere thriller sci-fi incentrata sulla misteriosa gravidanza di un'astronauta che, nel corso della sua ultima missione spaziale, sembrerebbe aver avuto un "incontro ravvicinato del terzo tipo". Il pilot della serie, Re-Entry, mette subito sul tavolo gli interrogativi attorno ai quali ruoterà la trama di Extant e, sapientemente, sceglie di dedicarsi soprattutto ai rapporti fra i personaggi e alle loro angosce inespresse, regalando però anche notevoli dosi di suspense psicologica attraverso le sequenze dei flashback di Molly. Ne risulta un primo episodio coinvolgente quanto inquietante, che pur senza raggiungere livelli sensazionali dal punto di vista della scrittura o della messa in scena ci offre delle valide premesse per il proseguimento della vicenda...

Extant: Commento alla premiere, Re-Entry
Stefano Lo Verme
Redattore
3.5 3.5
RomaFictionFest 2014
News Film & Serie Foto Video
Privacy Policy