Filmografia

Filmografia di Teresa Pellati


Il gobbo


1960 – Drammatico, Guerra
Recitazione (Fiorin Fiorello)
0.0

Alvaro, soprannominato "il gobbo", verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, compiendo attentati contro i fascisti e i tedeschi, si guadagna la fama. Il commissario Poletti è il suo diretto avversario al quale però, per vendetta, viene violentata sua figlia Nina. Alvaro, ferito dai tedeschi, trova rifugio a casa di Nina che, nonostante ciò che le è stato fatto, si innamora di lui.

La ragazza del Palio


1958 – Commedia
Recitazione (Laura)
2.0 2.0

In viaggio-premio in Italia, la giovane Diana incontra un principe senese, Piero, del quale si innamora. Ingannati dalle apparenze, si credono reciprocamente ricchissimi, ma la realtà è ben diversa. Dopo una lunga serie di equivoci scoprono la verità, ma si accettano ugualmente.

Non c'é amore più grande


1955 – Drammatico
Recitazione (Ines, Amante Di Romolo)
0.0

Mario, figlio di un ricco possidente calabrese, mentre studia all'università ed è prossimo al compimento degli studi, s'innamora di Luisa, ragazza di modesta condizione, che vive insieme con una sorella indossatrice. L'amore di Mario è corrisposto ed i due giovani sono travolti dalla passione; essi quindi decidono di sposarsi al più presto e mandano ad effetto il loro proposito, benché il padre di Mario, ingiustamente diffidente, abbia negato il proprio consenso. I due sposi si trovano in strettezze e Mario cerca inutilmente un posto...

La vergine moderna


1954 – Commedia
Recitazione (Annadora)
0.0

La giovane Claudia Bardi aspira a emanciparsi dal ristretto orizzonte familiare e si dedica all'attività di stilista, anche grazie all'appoggio un'amica, la modella Annadora. Disinvolta e disinibita, Claudia tenta di sedurre dapprima il direttore di un giornale, poi quello di una banca, quindi un giovane produttore cinematografico senza però ottenere i risultati sperati...

Europa 51


1952 – Drammatico
Recitazione (Ines)
3.8 3.8

Sconvolta dal suicidio di suo figlio appena dodicenne, una donna dalla vita agiata decide di impegnarsi nel volontariato e di abbracciare il marxismo. Considerata una folle, viene rinchiusa in un manicomio.