Saverio Vallone

Attore
Biografia

Cenni biografici di Saverio Vallone


Figlio di Raf Vallone ed Elena Varzi, Saverio Vallone è nato a Roma ed è attore di cinema, televisione e teatro, oltre che regista teatrale. Dopo il diploma ottenuto presso la scuola di recitazione di Alessandro Fersen, ha completato la sua formazione attoriale presso la scuola di recitazione Off Ramp Theatre di Hollywood, diretta da Dominic De Fazio, del quale è stato anche assistente. Dal 1997 dirige un laboratorio teatrale a Roma.

Al cinema ha esordito con pellicole di culto come A mezzanotte va la ronda del piacere (di Marcello Fondato, 1975), Antropophagus, Un centesimo di secondo, Il sommergibile più pazzo del mondo (di Mariano Laurenti, 1982), Passione d'Amore di Ettore Scola, Vacanze d'estate, Matrimonio con vizietto (terzo capitolo dell'irresistibile saga comica interpretata dal duo Tognazzi-Serrault), Una tenera follia, The Golden Crew, Mosca Addio di Mauro Bolognini, Non scommettere con il cielo, Delitti (diretto da Lenzi nell'87), Vacanze di Natale '90, Un amore impossibile, Alta società (di Giorgio Capitani, 1995) e il recente Un paese ci vuole, di Vanni Vallino.

Per il piccolo schermo invece ha preso parte a La storia di Pietro e Agnolella (coproduzione di RaiDue con la televisione svizzera del 1979), L'uomo della sabbia, Il concilio di Trento (andato in onda su RaiUno nel '96), Il coraggio di Anna, per la regia di Giorgio Capitani, e alla seconda stagione di Butta la Luna e alla terza di Un caso di coscienza. Vallone ha preso parte anche a una ricostruzione filmata de Il caso Mazza trasmessa nell'ambito di Ombre sul Giallo, il programma di Franca Leosini.

Tra le numerose interpretazioni teatrali si ricordano La pazza di Chaillot, La creazione del mondo e altre cose (di Arthur Miller, diretto da Raf Vallone), Osteria della posta di Carlo Goldoni, quindi Il desiderio sotto gli olmi, Fine della corsa, La parigina, L'imbroglione, Io e Annie di Woody Allen (diretto dallo stesso Saverio Vallone), La maschera e il volto e più recentemente Tu ed io, noi mai di Luciano Capponi.