Pino Torcasio

Attore
Biografia

Cenni biografici di Pino Torcasio


Attore caratterista calabrese, Pino Torcasio si divide tra cinema e televisione, trovando tempo anche per il teatro, espressione artistica che gli ha permesso di esordire nel 1983 con lo spettacolo di Renato Nunnari C'era una volta il Natale. Torna a recitare sul palcoscenico nel 2009 con Assassinio nella cattedrale di Franco Corapi da Thomas S.Eliot per la regia di Salvatore Emilio Corea. Nel tempo libero si diletta ai fornelli e nel canto; è appassionato inoltre di fotografia e guida automobilistica.

Formazione artistica:

Nel 2006 frequenta il Laboratorio Teatrale diretto da Irma Ciaramella a Catanzaro e l'anno seguente prende parte a un corso di dizione e impostazione della voce diretto da Tania Romeo, al Laboratorio di recitazione cinematografica diretto da Salvatore Asta e frequenta infine uno stage di recitazione diretto dal maestro Enzo Garinei. Prosegue i suoi studi al Workshop Avvicinamento al set con i registi Franco della Posta e Ariela Di Marco (2008) e nel 2009 svolge un percorso di perfezionamento presso la scuola di teatro Enzo Corea guidato dal m° Salvatore Emilio Corea.

Cinema e cortometraggi:

Esordisce sul grande schermo nel 2006 con C'era una volta il Sud di Francesco De Fazio. L'anno seguente è presente nelle produzioni Il passo silenzioso del cuore per la regia di Salvatore Asta e in E' tempo di cambiare, diretto da Fernando Muraca. Il 2009 è l'anno di Exit, in cui Torcasio si mette al sevizio di Max Amato, e di Le ombre degli angeli, diretto da Igor Maltagliati. L'attore calabrese prende parte a due cortometraggi di Salvatore Asta, L'intervista e Segreti, entrambi del 2007; è inoltre nel corto diretto da Emanuele Turbanti, Scomparso (2009) e in Scusa (2010) di Antonio Palumbo, sempre Nel 2010 interpreta la parte di un criminale nel film Calibro 10 del regista Massimo Ivan Falsetta, mentre Nel settembre 2011 interpreta i ruoli dell'organizzzatore di spettacoli nel film Aspromonte di Hedy Krissane e del perditempo abituale di un bar a fianco a Maria Grazia Cucinotta ed Ernesto Mahieux nel film di Massimo Scaglione, La moglie del sarto. Nel 2012 interpreta i ruoli di medico legale nel film Cruel Tango di Salvatore Metastasio e di Santo Marenero nel film Il Coraggio di Amare di Tania Romeo.

Televisione :

Esordisce sul piccolo schermo nella fiction Gente di mare 2 diretta da Giorgio Serafini e l'anno successivo è nel film tv Ovunque miracoli, per la regia di Salvatore Metastasio e soprattutto nella fortunata serie tratta dall'omonimo film di Michele Placido, Romanzo criminale - la serie, diretta da Stefano Sollima. Ancora azione e criminali nel 2009 con Niente di personale, episodio della seconda stagione di Crimini diretto da Ivano De Matteo e tratto da Lucarelli e con Squadra antimafia 2 - Palermo oggi, in cui Pino Torcasio è diretto da Beniamino Catena. Sempre nel 2009, trova anche il tempo di partecipare alla trasmissione Scherzi a parte. Nel 2010 interpreta il ruolo di Scimè nella serie televisiva Montalbano puntata dal titolo L'età del dubbio diretta dal regista Alberto Sironi e sempre nello stesso anno con I Cesaroni 4 nel ruolo dell'agente cinematografico Gianvito Agostinelli.