Pietro Sermonti

Attore
Biografia

Cenni biografici di Pietro Sermonti


Celebre soprattutto per il suo ruolo di Guido Zanin nella serie Un medico in famiglia, Pietro Sermonti è il figlio di uno scrittore, Vittorio Sermonti e di un'imprenditrice, Samaritana Rattazzi, figlia di Susanna Agnelli. Dopo essersi diplomato presso la scuola francese di Roma, e aver abbandonato a causa di problemi fisici il sogno di diventare calciatore (anche se continua a giocare a scopo benefico, nella Rappresentativa Italiana Attori) Sermonti inizia a frequentare alcuni laboratori di regia e recitazione, e successivamente, verso la metà degli anni '90, debutta a teatro con Re Cervo di Valerio Binasco, quindi Lungo pranzo di Natale di Thornton Wilder, Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana, per la regia di Luca Ronconi e in Tutto a posto e Piccole anime entrambi di Giacomo Ciarrapico. Del secondo, sarà poi realizzata una versione cinematografica che vedrà il debutto sul grande schermo dello stesso Sermonti.

Prima di debuttare sul piccolo schermo, l'attore interpreta alcuni cortometraggi, tra cui Always, Dentro o fuori, Le ore piccole e Appuntamento al buio, e ne dirige uno, Maria, con Ketty Di Porto. Appare in un episodio della serie televisiva Carabinieri, che viene trasmesso nella primavera del 2003, e successivamente prende parte alla miniserie Un posto tranquillo, accanto a Lino Banfi, Nino Manfredi e Nicole Grimaudo, e alla serie Elisa di Rivombrosa, su Canale 5, nel ruolo di Beppo.
Lo stesso anno affianca Marguerite Sikabonyi nella terza stagione della divertente serie Un medico in famiglia, nel ruolo di Guido Zanin, che riprenderà anche per la stagione successiva.

Dopo aver condotto il programma televisivo Super Senior, del quale è anche autore, Sermonti torna alla fiction con Il mistero di Julie, alla quale fa seguito La moglie cinese, di Antonello Grimaldi e la sitcom RadioSex, la prima serie italiana ad essere trasmessa in rete e successivamente sul canale satellitare Sky Show. Il 2006 lo vede impegnato contemporaneamente a teatro, con Italia oggi di Giacomo Ciarrapico e sul set dei film SoloMetro (debutto alla regia di Marco Cucurnia in cui affianca Anna Valle e Michele Placido che ne è anche il produttore) e Sweet Sweet Marja di Angelo Frezza, adattamento del cortometraggio La piantina, diretto dallo stesso Frezza sei anni prima.

Dopo aver girato la prima serie di Boris - serie televisiva di grandissimo successo che viene presentata alla Festa del Cinema di Roma - Sermonti torna sul grande schermo con il film Amore, bugie e calcetto, per la regia di Luca Lucini e viene confermato per la seconda e terza stagione della serie di Sky. Recentemente ha affiancato Alessia Marcuzzi nel film Un amore di strega, e a breve tornerà nella sesta stagione di Un medico in famiglia.