Filmografia

Filmografia di Mario Moroni


Il povero soldato


1978 – Drammatico
Regia
0.0

L'odissea di un giovane soldato che arruolatosi con entusiasmo nell'esercito italiano negli anni seguenti all'unità d'Italia, si trova ad essere il bersaglio di maltrattamenti da parte dei commilitoni.

Quante volte... quella notte


1972 – Commedia
Sceneggiatura
3.0 3.0

Tina e Gianni si conoscono da poco quando lui tenta di abusare di lei. Tina riesce a fuggire e racconta l'accaduto alla madre. Gianni, invece, torna dagli amici vantandosi di aver conquistato la ragazza. Il portiere dello stabile in cui abita Gianni, che ha assistito all'incontro, racconta al lattaio i fatti in una versione diversa. Uno psicanalista ha una sua versione dei fatti, ancora diversa dalle precedenti. Il problema è stabilire quale sia la verità.

La valle dell'eco tonante


1964 – Avventura
Sceneggiatura, Soggetto
0.0

La terra dei pascoli verdi, per volere dei profeti, è destinata ai Gamaly che, guidati da Selina, vogliono prenderne possesso. Anche la principessa Farida vuole impossessarsene ma la regione è protetta dagli Uomini Eco. Maciste si alleerà con i Gamaly.

Il dominatore del deserto


1964 – Azione, Drammatico
Sceneggiatura, Soggetto
0.0

Dopo aver sterminato gli abitanti di un intero villaggio nel nord Africa, il tiranno Yussuff si innamora di Fatima e la rapisce. La donna riesce a scappare nel deserto dove, ormai allo stremo delle forze, viene salvata dal guerriero Nadir il quale ha già una lunga lista di motivi per affrontare il suo acerrimo nemico.

Maciste alla corte dello Zar


1964 – Avventura
Sceneggiatura, Soggetto
2.0 2.0

All'estremo limite dell'Asia centrale, sottoposta al potere del feroce Zar Nicolaiev, un gruppo di speleologi scopre in una caverna un sarcofago contenente il corpo di un giovane gigante. Alla luce e al calore del sole il corpo si rianima ed il gigante, chiamato Maciste, dimostra di possedere una forza straordinaria. Lo Zar pensa subito di sfruttare per proprio tornaconto l'eccezionale vigore del gigante. Soltanto Sonia, una fanciulla di corte, s'interessa veramente a lui e, grazie alle sue amorose attenzioni, Maciste capisce la crudeltà dello Zar.