Marcello Milanese

Compositore
Biografia

Cenni biografici di Marcello Milanese


Marcello 'Blues' Milanese, inizia a suonare il blues agli inizi degli anni '90. In seguito compone ed esegue le musiche di uno spettacolo teatrale sulla storia del Blues, presentato al Macalle Blues Festival in provincia di Alessandria, e debutta con il suo primo lavoro discorafico, il 45 giri Chainsaw & Brokenheart per la Bad Man Records che lo distribuisce, oltre che in Italia, anche in Germania e negli Stati Uniti. Nel 2000, per la stessa casa discografica, e con la band Marcello & The Machine, porta a termine l'album Wrong Time Wrong Place.

Una felice combinazione di vite, amicizie e ovviamente, di passione per il blues porta alla formazione definitiva di Marcello & the Machine che dal 2001 comprende Stefano Resca alla batteria, Giacomo Lampugnani al basso e Andrea Manuelli all'organo Hammond. La band approda alla BluesHouse di Milano e appare nella compilation che celebra i dieci anni del locale milanese. Nel 2003 inoltre, la band appare in un'altra compilation, Blues Sounds Good Vol. 1, della Crotalo Records e l'anno seguente esce Esterdays, il nuovo disco della Machine per la Ultra Sound Records, composto da brani inediti. Dal soul al rock, passando attraverso il blues e la psichedelia: brani elettrici e acustici rappresentano il suono di un gruppo che non ama essere vincolato a generi e mode.

La band è stata scelta per apparire nel film Texas, diretto da Fausto Paravidino, e interpretato da Valeria Golino, Riccardo Scamarcio e Valerio Binasco. Due brani tratti da Esterdays sono nella colonna sonora, insieme ad una versione di The Crying Game riarrangiata dal gruppo. Il film, prodotto da Domenico Procacci, è distribuito Medusa Film e ha partecipato al Festival del Cinema di Venezia nel 2005.

A luglio 2005 l'esperienza di Marcello Milanese con la sua Machine termina con l'ultimo concerto. A Fraskettando SkaBluesJazz Festival Marcello & The Machine hanno aperto il concerto della Blues Brothers Band. Nel 2006, ad aprile, Milanese inizia a contattare gli artistiche faranno parte del suo nuovo progetto musicale: la Bluesmaphia. Andrea Manuelli, organista fisarmonicista e tastierista, resta al fianco di Marcello, come Stefano Resca in doppia veste di prouttore e batterista del progetto. Gli altri sono Claudio 'Stick' Cavalli e Daniela Caschetto rispettivamente baterista e bassista. Dopo poche settimane il disco Si Vis Rock'n'roll parabellum è pronto.

Accompagnato dalla band riformata, il disco è un'evoluzione del Blues elettrico dei precedenti lavori ed evidenzia influenze che spaziano dal soul, al rock psichedelico, al blues primordiale, al country rock, alla jam band. Guest-star dell'album è Jimbo Mathus, chitarrista e produttore di Clarksdale, Mississippi, chitarrista di Cedell Davis, Buddy Guy, Elvis Costello, Mississippi All Star Band e Squirrel Nut Zippers, la canzone contenuta è un brano registrato dal vivo.

Terminato il tour promozionale del disco della Bluesmaphia Marcello si dedica ad un nuovo progetto musicale: The BlackSmokers. Un duo di downhome-psyco-rock Blues. Nel 2007 esce il primo album del duo Eat My Stardust, completamente gratuito e scaricabile dalla rete.
A luglio 2008 con il duo è stato negli USA per un tour di 23 giorni in tutto il Midwest: Chicago (House of Blues), Minneapolis (Deep Blues Festival), St. Paul, Appleton, Kansas City, St. Louis, Memphis (Hard Rock Café), Indianapolis, Bloomington.

Nel frattempo Marcello comincia a collaborare con alcuni vecchi e nuovi amici e nasce la nuova Maphia: con Manuel 'Rodriguez' Manuelli all'organo Hammond, il chitarrista di estrazione country-rock Andrea 'Cannella' Fossati, il chitarrista e sessionman 'Lucky' Gualco e la sezione ritmica formata dai bolognesi Dario 'Blind Man' Vezzani e Ivano 'Little Lung' Zanotti. Ivano è, inoltre, il batterista dei Blacksmokers.