Marcello Appignani

Compositore
Biografia

Cenni biografici di Marcello Appignani


Marcello Appignani vive e lavora a Roma dove ha studiato pianoforte con il M° Assunta Giordani e composizione con il M° Alessandro Forti.
Figlio di uno dei primi clarinettisti della Banda Musicale della Guardia di Finanza, viene attratto dalla musica sin dall'adolescenza e, dopo esperienze formative con alcuni gruppi, partecipa con successo a manifestazioni canore in veste di cantautore. Inizia quindi a studiare composizione al Conservatorio di Frosinone e a comporre musiche per spettacoli teatrali anche con esecuzioni dal vivo con il pianoforte o con la chitarra.
Estremamente versatile, suona tastiere, chitarre e batteria. Come organista, pianista e chitarrista ha preso parte a diversi concerti con brani tratti dal proprio repertorio tra i quali ricordiamo quelli romani nella chiesa di S.Barbara dei librari, alla galleria d'arte C.A.O.S., al Teatro XX Secolo, a Villa Balestra, al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, allo Spazio Morgana, al Teatro de' Servi, al Centro Culturale Bibli, al Teatro dei Contrari, al Teatro Vascello, a Ponte Milvio e, fuori Roma, in Piazza Magenta a Capalbio (GR).
La sua produzione comprende moltissime musiche composte per spettacoli teatrali, documentari, CD-Rom, mostre d'arte e film tra i quali il cortometraggio L'attesa di Giuseppe La Rosa che è rientrato tra i finalisti al Giffoni Film Festival 2004, al Next Generation di Miami 2004 e al 45° Film Festival di Cracovia mentre il lungometraggio Riturnella di Francesca Garcea ha ricevuto la menzione speciale alla 61esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno.
Ha scritto articoli per le riviste Fare Musica e Music File Magazine e conta diversi brani nella production music library delle Edizioni Apbeat mentre varie partiture per pianoforte e chitarra sono edite dalle Edizioni Academy A.M.S. Il suo componimento per pianoforte Leda e il cigno è a tutt'oggi una tra le partiture più scaricate dal sito www.edumus.com.

In ottobre 2006 esce il suo primo album Piume dal cielo, prodotto e distribuito da Terre Sommerse, comprendente gran parte delle musiche composte per teatro e cinema. Ha recentemente scritto alcuni brani per la trasmissione televisiva di RAI 3 Ballarò e le colonne sonore dei cortometraggi Giovani demoni di Alessandro Riccardi e La guerra dei corti di Jonny Triviani e Giulia Carla De Carlo.
In primavera 2009 escono due nuovi album: L'ultima notte di nozze (Terre Sommerse), con le musiche composte per l'omonimo dramma teatrale di Daniela Ariano ed eseguite alla chitarra dal chitarrista/concertista Stefano Mingo e Sulle tracce di antichi solchi (Academy A.M.S.), una nuova raccolta di musiche varie riguardanti la sua prima produzione.