Jason Newsted

Compositore
Biografia

Cenni biografici di Jason Newsted


Jason Newsted lasciò la sua prima band importante, il gruppo trash metal Flotsam and Jetsam, per unirsi nel 1986 ai Metallica, in seguito alla morte del suo predecessore Cliff Burton. Secondo il cantante e chitarrista del gruppo, James Hetfield, i provini per la sostituzione di Cliff ebbero luogo il giorno dopo i suoi funerali (una decisione presa soprattutto sull'onda dell'enorme popolarità del gruppo in quel momento, avendo da poco pubblicato il terzo album Master of Puppets). A quanto pare una sera, in un locale, i tre membri dei Metallica chiesero a Jason di unirsi a loro. Secondo la leggenda, Lars Ulrich usò queste parole: "Want a job?" (ti va un lavoro?).

Dopo la conferma di Newsted come nuovo bassista, i Metallica prepararono una piccola sala prove nel garage di Hetfield, nello sforzo di acclimatare il nuovo membro alla band. Fu qui che la band registrò un
album fatto interamente di cover, chiamato The $5,98 EP: Garage Days Re-Revisited , un omaggio al cosiddetto movimento del NWOBHM (New Wave of British Heavy Metal).
Jason (ribattezzato con l'appellativo di "Jason Newkid") a differenza del carismatico Burton, che faceva del fingerstyle quasi un virtuosismo, preferiva usare un plettro per la gran parte del proprio lavoro, anche se occasionalmente suonava con le dita.
Poco tempo dopo, la band pubblicò ...And Justice for All, il vero debutto di Jason coi Metallica. Nonostante alcuni brani siano squisitamente riconducibili allo stile proprio dei primi Metallica, come ad esempio One e Havester of Sorrow, lo stile della composizione è molto diverso. Particolarmente controversa è la parte del basso, che è tutto fuorché inesistente, ma letteralmente sepolta dalle numerose tracce di chitarra ritmica di Hetfield.
Jason affrontò con pazienza una lunga serie di scherzi durante il mastodontico tour di due anni che seguì la pubblicazione di ...And Justice for All. Nonostante i tredici lunghi anni di collaborazione con la band e dieci album realizzati con la band, fino a Six Feet Down Under del 2010, il batterista sentiva che il distacco con gli altri membri del gruppo non si era mai colmato, e aveva sempre la sensazione di non essere stato completamente accettato come sostituto del suo predecessore.

Per questo motivo James lasciò i Metallica nel gennaio 2001, dichiarando anche di aver subito dei danni al collo a causa dell'eccesso di "headbanning", ed entrò a far parte della band trash metal canadese Voivod. Inoltre, Newsted nel film documentario Some Kind of Monster ha affermato di essere stato particolarmente infastidito dal desiderio smanioso di Hetfield di contenere tutti i membri dei Metallica all'interno della band, e tenerli fuori da qualunque altro progetto parallelo (come quelli che Newsted fece con gli Echobrain e gli IR8).

Nel 2003 i Metallica scelsero l'ex-bassista di Ozzy Osbourne e dei Suicidal Tendencies, Robert Trujillo, come sostituto di Newsted. Venendo a sapere della cosa, Ozzy chiamò subito Jason per rimpiazzare Rob per l'Ozzfest 2003, una collaborazione che terminò con l'Ozzfest stesso, per consentire a Newsted di concentrarsi maggiormente sul proprio lavoro coi Voivod, usando lo pseudonimo di Jasonic, con i quali ha pubblicato gli album Voivod (2003), Katorz (2006) e Infini (2009), che rappresentano un ritorno alle sonorità di stampo trash metal delle origini.
In parallelo James ha continuato a lavorare al suo progetto di rock band parallela, gli Echobrain, realizzando gli album Echobrain (2002) e Glean (2004). La formazione originaria dei Metallica si è però riunita, anche se solo in maniera simbolica, durante la cerimonia di accoglimento nella Rock and Roll Hall of Fame del 2009.

A causa di un incidente alla spalla subito nel 2006, Newsted ha dovuto operarsi d'urgenza ed essere sottoposto a una lunga riabilitazione. Durante questo periodo, non essendo in grado di suonare, ha cominciato a esprimersi attraverso la pittura, aprendo anche una galleria nel 2010.
Tra gli altri progetti del bassista, la partecipazione al reality show musicale Rock Star Supernova, dove ha formato una band con Tommy Lee (Mötley Crüe), Gilby Clarke (ex-Guns N' Roses) e Lukas Rossi. Inoltre, nel 2010 ha avuto l'onore di partecipare a un gruppo, battezzato WhoCares, composto da alcuni mostri sacri del rock: Jon Lord dei Deep Purple, Tony Iommi dei Black Sabbath, Mikko Lindström degli HIM, Nicko McBrain degli Iron Maiden e il cantante Ian Gillan. Questa band speciale ha realizzato un singolo, Out of My Mind, il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza.