Filmografia

Filmografia di Giulio Baraghini


Mala, amore e morte


1975 – Poliziesco
Recitazione
3.5 3.5

Dopo aver ereditato la pensione Mimosa da una lontana zia, la giovane Marisa si trova suo malgrado coinvolta in un intrigo che riguarda una misteriosa cassetta di diamanti che fa gola a molti

Labbra di lurido blu


1975 – Drammatico
Recitazione
5.0 5.0

Elli è una ragazza ninfomane, con un'infanzia nella quale è stata traumatizzata dalle effusioni erotiche dei suoi genitori. Marco è un omosessuale, segnato da un'iniziazione al sesso voluta dal padre. Con queste ferite nel cuore e nell'anima, i due si sposano, ma il passato tornerà a bussare alla loro porta.

La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori


1975 – Poliziesco
Recitazione
3.0 3.0

Un gruppo di criminali rapisce il piccolo Antonio Filippini, figlio di un ricco ingegnere edile. Insieme con lui sequestrano anche l'amichetto Fabrizio, intervenuto in sua difesa. I rapitori chiedono dieci miliardi di riscatto e il padre di Antonio prende tempo per cercare di ottenere un ribasso. Per costringerlo a pagare (e in fretta), i malviventi ammazzano il povero Fabrizio. Sarà il padre di Fabrizio che riuscirà a sgominare la banda.

Piedino il questurino


1974 – Commedia
Recitazione (Agente FBI)
0.0

Il brigadiere Petralia, poliziotto napoletano, è solito mettere nei pasticci il suo diretto superiore, il commissario Pappacoda, a causa delle improbabili indagini che conduce. Un giorno, mentre sta indagando su un caso, conosce Maria, una ragazza dedita al contrabbando di sigarette e appartenente alla famiglia di Ferdinando il Barone. Le visite che il brigadiere fa alla nuova amichetta vengono sfruttate da Ferdinando.

Il Boss


1973 – Drammatico, Poliziesco, Thriller
Recitazione (Uomo di Don Corrasco)
3.2 3.2

Lanzetta, killer di fiducia della famiglia mafiosa di Carrasco, deve massacrare Antonino Attardi e nove altri della sua cosca mentre assistono in una saletta privata alla proiezione di un film pornografico. Il calabrese Cocchi riesce a riorganizzare la "famiglia" di don Antonino e fa sequestrare Daniela D'Aniello, ragazza drogata e ninfomane, per la quale chiede un riscatto di mezzo miliardo di lire. E' l'inizio di una guerra senza risparmio di sangue.