Filmografia

Filmografia di Franco Magli


Il brigante


1961 – Drammatico
Produzione (Produttore esecutivo)
4.1 4.1

Accusato ingiustamente di omicidio dal regime fascista, Michele viene incarcerato. Riesce però a fuggire, e si unisce alle truppe alleate; dopo la Liberazione, torna al suo paese e guida l’occupazione delle terre da parte dei contadini. Il rispuntare della vecchia accusa, però, lo costringe di nuovo alla fuga.

La dolce vita


1960 – Drammatico
Produzione (Produttore esecutivo)
4.4 4.4

Giornalista di un rotocalco scandalistico, Marcello spera di poter diventare un giorno scrittore serio. Per sette giorni e sette notti compie un viaggio nella 'dolce vita' romana, tra avventure sentimentali con un'aristocratica sempre alla ricerca di emozioni nuove, il tentato suicidio della sua compagna Emma e le avances di Sylvia, celebre ed esplosiva diva dello schermo.

La contessa scalza


1954 – Drammatico, Romantico
Produzione (Produttore associato)
3.5 3.5

Maria Vargas è una giovane danzatrice spagnola che si esibisce in un cabaret madrileno. Un produttore americano ed un regista, la convincono a firmare un contratto e la portano ad Hollywood. Maria ha un carattere difficile, sanguigno, sensibile e prova una simpatia istintiva per il regista, che è un uomo onesto e serio che ben presto la trasforma in una stella del cinema.

La Certosa di Parma - Amanti senza speranza


1948 – Drammatico, Romantico
Produzione (Produttore esecutivo)
0.0

Terminati gli studi, il giovane Fabrizio del Dongo raggiunge la zia, la duchessa di Sanseverina, alla corte di Parma, ma resta implicato in un omicidio.

I bambini ci guardano


1944 – Drammatico
Produzione (Produttore)
3.9 3.9

Le avventure di una donna disonesta, moglie di un bravo impiegato di banca e madre di un grazioso bambino, la quale dopo aver vergognosamente abbandonato la casa una prima volta e dopo aver ottenuto dal marito il perdono, torna a fuggire con il suo amante per la seconda volta, provocando il suicidio del marito che non può rassegnarsi a perderla e lo strazio del povero bimbo il quale guarda, vede, giudica e soffre con la disperazione della sua piccola anima dischiusa per la prima volta al lume della cattiveria umana.