Filmografia

Filmografia di Enzo Monteduro


Romanzo di un giovane povero


1995 – Drammatico
Recitazione (Di Peggio)
3.1 3.1

Vincenzo, laureato da sei anni ma ancora disoccupato, è sempre più depresso e deluso. Questa sua insicurezza permette ad un anziano coinquilino di insediarsi nella sua vita con la proposta di un patto: per trenta milioni il giovane dovrebbe disfarsi della ricca e ingombrante moglie dell'anziano. Quando la donna viene effettivamente trovata morta Vincenzo è subito sospettato.

Nestore - L'ultima corsa


1994 – Drammatico
Recitazione
0.0

Gaetano, conducente di una carrozzella a cavalli a Roma, ha 75 anni e il padrone della licenza lo vuole pensionare. Per il cavallo Nestore, anch'esso ormai vecchio, si profila la "soluzione finale" al macello. Ma Gaetano non ci sta e vaga per Roma col fedele animale

Assolto per aver commesso il fatto


1992 – Commedia
Recitazione (Enzo)
2.0 2.0

Emilio, ex funzionario della SIAE in pensione, con l'aiuto della segretaria Mariuccia e dell'autista, riesce a impadronirsi di numerosi network locali non in regola con i libri contabili. Diventa un temibile concorrente delle reti televisive del cavalier Serra, e arriva a impossessarsi anche di un grosso network americano

Attenzione alla puttana santa!


1971 – Commedia, Drammatico
Recitazione
3.4 3.4

La vicenda si svolge in Italia, d'estate, sulla penisola sorrentina, ove Jeff, un giovane e tormentato regista, ha deciso di girare il film "Patria e muerte". La situazione è drammatica: mancano i soldi, gli attori e le attrici sembrano o alienati o impazziti, e anche tutti gli altri collaboratori sono impelagati in difficoltà personali o nei difficili rapporti interpersonali. La sala dell'albergo si trasforma in una prigione, in una specie di antinferno con tormentatori e tormentati.

Fontamara


1977 – Drammatico
Recitazione
1.0 1.0

Nell'estate del 1927 i contadini della Marsica vivono di stenti coltivando per i padroni la terra del Fucino e per loro stessi le pietraie del monte. Privati con la frode dell'acqua, decidono di ribellarsi ai notabili che ricorrono ai picchiatori fascisti.