Filmografia

Filmografia di Diana Stewart


20 anni di meno


2013 – Commedia
Recitazione (Tracy Kimmel)
3.0 3.0

Alice Lantins ha 38 anni, è bella, ambiziosa ed è talmente dedita al lavoro da aver dimenticato la propria vita privata. La donna ha tutte le carte in regola per diventare direttrice della rivista Rebelle. Tutte tranne l'immagine di donna soddisfatta a livello familiare. Le cose cambiano quando il suo cammino incrocia quello di Balthazar, ventenne rampante che si invaghisce della donna. Realizzando che dalla sua relazione dipende la promozione in ballo, Alice finge di essere coinvolta sentimentalmente con il giovane.

Nella casa


2012 – Thriller
Recitazione (Donna sul balcone 2)
3.7 3.7

Un professore di letteratura e sua moglie vengono coinvolti in un perverso gioco psicologico con uno degli studenti del professore. Incoraggiato dall'insegnante, il ragazzo comincia a scrivere un racconto a puntate in cui descrive il suo ambiguo rapporto con un compagno di classe e con la sua famiglia.

Confession of a Child of the Century


2012 – Drammatico
Recitazione (Zia di Brigitte)
2.0 2.0

Francia, subito dopo le guerre napoleoniche. Octave ama alla follia la giovane Elise, fino a quando non scopre con certezza che lei lo ha tradito. Deluso, si lascia andare al libertinaggio, insieme all'amico Desgenais; ma nonostante tutti i piaceri che si concede, Octave sente che nella sua vita manca ancora qualcosa. L'incontro con Brigitte, una vedova disinteressata che rimette in discussione la sua condotta, si rivela provvidenziale: innamoratosi di lei, Octave deve vincere le proprie resistenze e i dubbi sull'amore, per poter sperare ancora in un futuro migliore.

Venere nera


2010 – Drammatico, Storico
Recitazione (Dama)
3.5 3.5

Parigi, 1817, Accademia Reale di Medicina. Di fronte al calco del corpo di Saartjie Baartman anche l'anatomista Georges Cuvier sembra sconvolto mentre un parterre di distinti colleghi applaude la dimostrazione. Sette anni prima, Saartjie lasciava l'Africa del Sud con il suo padrone, Caezar, per andare ad offrire il suo corpo in pasto al pubblico londinese delle fiere e degli zoo umani. Donna libera e schiava al tempo stesso, la "Venere ottentotta" era l'icona dei bassifondi, promessa al miraggio di un'ascesa dorata...