Filmografia

Filmografia di Daniel Duval


Kickback


2015 – Commedia
Recitazione (Giudice Martin)
0.0

Jackie è un'eccentrica psichiatra che divide il suo appartamento con Josepha, un travestito di colore. I due si completano a vicenda: lei impulsiva, in fuga dal passato, lui che cerca in tutti i modi di sedurre Boris, un rugbysta etero che la donna tiene sequestrato nella cantina di casa. Quando nella vita di Jackie irrompe anche Rosemary, donna sensuale che si innamora di lei, Josepha finisce per ingelosirsi, e le cose si complicano ulteriormente...

Beau rivage


2011 – Drammatico
Recitazione (Michel Matarasso)
0.0

Nizza, fine estate. Michel Matarasso, agente di polizia esaurito a causa del lavoro, tenta in ogni modo di essere sospeso dal servizio per essere finalmente libero. Quando ci riesce a dimettersi, in preda a un malessere profondo e a una forte depressione, scopre che una donna di nome Sandra Bandini che aveva conosciuto nel passato si è suicidata nella propria dimora. Per Michael questa non è una coincidenza, la donna è proprio il suo riflesso. Per non fare la sua stessa fine comincia una lenta risalita per ritrovare l'amore verso la vita.

Des vents contraires


2011 – Drammatico, Giallo
Recitazione (Xavier)
4.0 4.0

L'esistenza di Paul vacilla il giorno in cui la sua donna Sarah scompare. Dopo un anno di inutili ricerche, Paul è un uomo distrutto, roso dal senso di colpa. La sua ultima possibilità di ripartire da zero è portare i due figli a Saint-Malo, la città in cui è cresciuto. Qui una serie di incontri inattesi cambieranno le cose.

Les Lyonnais


2011 – Drammatico
Recitazione (Christo)
2.5 2.5

Della sua giovinezza trascorsa nella miseria di un campo di zingari Edmond Vidal, detto Momon, ha conservato il senso della famiglia, la leltà e la fierezza delle sue origini. Inoltre ha conservato l'amicizia con Serge Suttel, l'amico d'infanzia col quale ha condiviso la prigione a causa di una bravata.

Beautiful Lies


2010 – Commedia
Recitazione
3.0 3.0

Una bella mattina di primavera, Emilie riceve una lettera d'amore anonima. Sta per gettarla nella spazzatura, ma poi le viene in mente il modo di salvare la madre, isolata e triste dopo che il marito l'ha lasciata. Senza riflettere troppo, riprende la lettera e la invia alla madre, ma quello che Emilie non sa è che la lettera proviene da Jean, timido impiegato che lavora con lei.