Wolverine: David Slade e Robert Schwentke in gara per la regia

I due filmmaker sono i finalisti scelti dalla Fox per dirigere il nuovo capitolo delle avventure del mutante della Marvel, ma l'ultima parola spetterà a Hugh 'Wolverine' Jackman.

Ormai gli X-Men cinematografici assomigliano molto a quelli dei fumetti, nel senso che ci vuole una mappa per seguirli: tra poco comincerà la produzione del sequel di X-Men - Le Origini: Wolverine, primo spin-off della saga di celluloide, mentre a Londra sono già impegnati in X-Men: First Class, secondo spin-off/prequel del franchising. Per la storyline dedicata a Logan-Wolverine, interpretato ottimamente da Hugh Jackman in tutti i film, la Fox sta organizzando la squadra che porterà in vita il secondo capitolo, e tra i candidati alla regia spiccano David Slade (The Twilight Saga: Eclipse) e Robert Schwentke (Red).

Lo script, a opera di Christopher McQuarrie, riprende la narrazione con Logan in Giappone, dove vive e s'innamora di una donna già promessa sposa a un altro uomo. La trama ricorda vagamente il triangolo amoroso di Twilight, quindi è possibile che Slade sia avvantaggiato nella 'gara d'appalto', ma in realtà l'ultima parola spetta alla star del film, Jackman, che incontrerà entrambi i registi la prossima settimana.

Wolverine: David Slade e Robert Schwentke in gara...
Privacy Policy