Wolverine 2: si lavora alla storyline giapponese

Lo ha confermato Hugh Jackman ai microfoni di MTV: il sequel di Wolverine potrebbe essere ambientato in Giappone.

Dopo aver ricevuto uno dei piccoli surf che vengono assegnati in occasione dei Teen Choice Awards, Hugh Jackman aveva scherzato sul palco sostenendo che magari il premio gli sarebbe servito "Quando Wolverine andrà in Giappone", lasciando intendere - come molti fan si augurano - che il secondo capitolo del film sarà ambientato proprio nel paese del Sol Levante. L'attore australiano, che a breve dovrebbe prestare la sua voce ad uno dei personaggi di Guardians of Ga'Hoole, il prossimo film di Zack Snyder, ha poi ribadito la sua affermazione ai microfoni di MTV anticipando che gli autori stanno sviluppando un secondo capitolo per Wolverine, che sarà ambientato in Giappone.

Nello specifico, il secondo film dovrebbe ispirarsi ad una miniserie di fumetti realizzata da Chris Claremont e Frank Miller nel 1982, in cui il supereroe Marvel si reca in Giappone per rivedere Mariko Yashida, una donna da lui amata e successivamente perduta. Una volta giunto in Asia, scoprirà che Mariko è sposata con un cinico uomo d'affari e dovrà vedersela anche con suo padre, che è il capo di un clan di ninja chiamata The Hand.

Wolverine 2: si lavora alla storyline giapponese
Privacy Policy