Viaggio nel cinema americano con Jeremy Irons: 150 biglietti gratis

In collaborazione con il Festival del cinema di Roma, Movieplayer.it vi invita ad una imperdibile serata con Jeremy Irons che che domani 25 maggio incontrerà il pubblico a Roma, all'Auditorium Parco della Musica, Sala Petrassi alle ore 21.00. Affrettatevi a scriverci per assicurarvi la partecipazione a questo evento.

Attenzione: il numero di posti per partecipare all'incontro romano con Jeremy Irons e Viaggio nel cinema americano è esaurito. Ringraziamo tutti i nostri lettori per l'interesse dimostrato nella nostra iniziativa.

Domani, martedì 25 maggio, Jeremy Irons sarà ospite di Viaggio nel Cinema Americano, alle ore 21.00 all'Auditorium Parco della Musica, Sala Petrassi a Roma. Dopo Susan Sarandon, Paul Schrader e Wes Anderson, la nuova edizione di Viaggio nel Cinema Americano porta in Italia l'attore, premio Oscar per la sua interpretazione ne Il mistero Von Bulow di Barbet Schroeder, che incontrerà il pubblico per un dialogo a tu per tu durante il quale saranno mostrate le sequenze dei film che lo hanno reso una star internazionale.
In collaborazione con Fondazione Cinema per Roma, Movieplayer.it offre a 150 lettori la straordinaria possibilità di ottenere un biglietto gratuito per questo evento, e quindi di partecipare all'incontro - con possibilità di vedere Irons dal vivo, e fargli delle domande. Affrettatevi a scriverci per ottenere i biglietti, la cui disponibilità è fino ad esaurimento posti, precisando il numero dei biglietti richiesti (per voi ed eventuali accompagnatori) e fornendo il vostro nome e cognome e quello di coloro per i quali avete richiesto i biglietti.

Viaggio nel cinema americano è un format a cura di Mario Sesti e Antonio Monda e ha ospitato in passato personalità illustri del mondo del cinema, tra cui Tim Burton e David Lynch.

Jeremy Irons in una scena de Le crociate
Jeremy Irons approda al cinema nei primi anni '80, dopo numerose esperienze in campo teatrale e televisivo. Le sue prime interpretazioni per il grande schermo arrivano con Nijinsky (1980) di Herbert Ross e con La donna del tenente francese (1981) di Karel Reisz con Meryl Streep. Nel 1986, recita accanto a Robert De Niro in Mission di Roland Joffé per il quale viene nominato ai Golden Globe, ma il successo arriva con Il mistero Von Bulow (1990), che gli porta l'Oscar come miglior attore protagonista e il David di Donatello come miglior attore straniero. Irons lavora poi per David Cronenberg in Inseparabili (1988) e M. Butterfly (1993), ma anche per altri grandi registi come Steven Soderbergh (Delitti e segreti, 1992), Louis Malle (Il Danno, 1992), Bernardo Bertolucci (Io ballo da sola, 1996), Franco Zeffirelli (Callas forever, 2002), Ridley Scott (Le Crociate, 2005), David Lynch (Inland Empire, 2006).

Viaggio nel cinema americano con Jeremy Irons:...
Privacy Policy