Variety: l'addio di Veltroni un'incognita per la Festa di Roma?

L'articolista Nick Vivarelli ipotizza che la candidatura a premier del sindaco di Roma possa mettere a rischio il futuro della giovane kermesse cinematografica.

Con tutti i guai in cui versa il nostro paese in questo periodo, non molti si saranno fermati a soppesare l'effetto che la rinuncia di Walter Veltroni al Campidoglio - inevitabile considerato che l'attuale sindaco della Capitale si appresta ad affrontare le elezioni politiche del 13 e 14 aprile da leader del maggior partito del centro-sinistra - potrebbe avere sulla Festa del cinema di Roma, rassegna cinematografica la cui terza edizione è prevista per il prossimo mese di ottobre. A riflettere in merito alla faccenda è un cronista di Variety, che può permettersi un distacco che a noi non è concesso: Nick Vivarelli ipotizza che la perdita di Veltroni, grande appassionato di cinema e amico di personaggi come Tom Cruise e Robert De Niro potrebbe essere un brutto colpo per la kermesse diretta da Goffredo Bettini. Gli sforzi (e i successi) di Veltroni per accrescere il prestigio culturale e consolidare la centralità di Roma anche coma capitale del cinema sono sotto gli occhi tutti: anche in caso a succedergli fosse Francesco Rutelli, che gli è vicino come posizioni e come politica cultiurale, secondo il giornalista americano la Festa potrebbe comunque dover affrontare una riduzione di budget e un generale declassamento rispetto alla "rivale" Mostra del cinema di Venezia, che, sempre secondo Vivarelli, sarebbe favorita da un governo Berlusconi. In caso fosse Veltroni a divenire premier, d'altra parte, non potrebbe intervenire in favore della Festa per non fare aperti "favoritismi".

Tempi duri in vista in ogni caso, dunque, per la Festa di Roma? Non secondo i suoi promotori, che sottolineano il fatto che gli sponsor del festival capitolino siano per lo più multinazionali, e quindi la Festa non sarà danneggiata da un taglio dei contributi statali, su cui non ha mai potuto fare affidamento: il meccanismo è stato avviato, non sarà possibile fermarlo.

Variety: l'addio di Veltroni un'incognita per la...
Privacy Policy