The Voice of Italy, da giovedì 7 marzo su Rai Due

Arriva in prima serata il programma musicale che dovrà individuare la più bella voce italiana; quattro i coach, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù, che sceglieranno 'al buio' i loro cantanti.

The Voice, format televisivo di successo mondiale, arriva in Italia e da giovedì 7 marzo 2013 terrà compagnia al pubblico di Rai2 fino al 30 maggio, data della finalissima. Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù - tutti insieme e uno contro l'altro - sono i quattro coach delle squadre, veri e propri capitani-allenatori con la missione di trovare la più bella voce in Italia.
L'aspetto, l'età, il look, il pubblico: nulla di questo conta, all'inizio. Conta solo la voce. E alla fine ne resterà soltanto una, quella che il 30 maggio sarà la trionfatrice di The voice of Italy, il programma di Rai2 in collaborazione con Toro Produzioni, che debutta in prima serata dallo Studio 2000 del Centro di Produzione TV di via Mecenate a Milano. Un debutto al "buio", perché la prima fase del programma è quella delle Blind Audition - Audizioni al buio.
Nelle prime quattro puntate i coach devono costruire la propria squadra scegliendo 16 cantanti tra quelli che salgono sul palco interpretando dal vivo brani di successo nazionale e internazionale, accompagnati dalla band di The Voice; ma per Raffaella, Riccardo, Noemi e Piero non è facile, perché devono ascoltare i cantanti stando di spalle. I coach non hanno la minima idea di cosa stia succedendo dietro di loro, devono solo concentrarsi e ascoltare la voce. Il cantante in gara entra in scena, vede le quattro sedie di spalle e inizia a cantare. Il coach ascolta, se vuole quel cantante schiaccia il pulsante I WANT YOU e di colpo la sedia si gira. Se nessuno dei coach fa girare la sedia, il cantante se ne torna a casa. Se più coach decidono di girarsi è il cantante in gara a scegliere con quale coach andare e ai coach non resta che battersi per farsi scegliere.

L'attore Fabio Troiano, all'esordio come conduttore, racconterà tutte le emozioni delle audizioni: l'attesa del cantante prima di entrare sul palco nel massimo silenzio, l'ansia e la trepidazione di familiari e amici riuniti nella Family Room per seguire la performance, la gioia del trionfo o la delusione della sconfitta dopo la decisione dei 4 coach.
La V-Reporter Carolina Di Domenico è, invece, la voce del web, e interagisce con i fan sul sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it e sulle piattaforme dei social network ( @thevoice_italy #tvoi e www.facebook.com/thevoiceufficiale )
Alle 4 puntate Blind Audition seguiranno: 3 Puntate Battle - Duelli: ogni COACH sceglierà due artisti della propria squadra da far duellare su una canzone; nella fase di preparazione dei cantanti Raffaella Carrà sarà affiancata da Gianni Morandi in qualità di Special Coach, Riccardo Cocciante dai Modà, Noemi da Mario Biondi e Piero Pelù da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz; al termine di ogni Battle sarà il coach stesso a decidere il cantante da premiare e portare ai live.
6 Puntate live: gli 8 cantanti finalisti di ciascuna squadra, oltre a cantare da solisti, avranno la possibilità di esibirsi in veri e propri concerti con il coach e con ospiti nazionali e internazionali e le loro performance saranno uniche grazie anche al corpo di ballo di The Voice; nella serata finale del 30 Maggio a ciascun Coach rimarrà una sola voce e sarà il pubblico da casa con il televoto a decretare il vincitore assoluto.
I cantanti in gara si esibiranno sempre rigorosamente dal vivo, accompagnati da una band formata, nella prima fase da 4 musicisti, 6 nella seconda e 12 nella terza.

The Voice of Italy, da giovedì 7 marzo su Rai Due

Fonte: Comunicato Stampa

Privacy Policy