The Lone Ranger troppo caro. Stop della Disney

Lo studio ha bloccato il progetto interpretato da Johnny Depp nel tentativo di ridurre sostanziosamente il budget previsto, lievitato in fase di progettazione.

La Walt Disney Pictures ha deciso di interrompere la produzione del chiacchierato The Lone Ranger, fantasy-western ad alto budget che avrebbe dovuto vedere protagonisti Johnny Depp, Armie Hammer ed Helena Bonham Carter. La sorprendente notizia ferragostana arriva quando il film ha già un cast al completo e una data di avvio riprese prevista per l'autunno. The Lone Ranger, descritto dal regista Gore Verbinski come un "Don Chisciotte narrato dal punto di vista di Sancho Panza", narra le disavventure del Ranger Solitario Armie Hammer, aggredito da una banda di criminali e salvato dall'indiano Tonto (Johnny Depp). Quando i costi di produzione del film sono lievitati lo studio ha deciso di dare lo stop per decidere di riorganizzare il budget e ridurre le spese. A questo punto non sappiamo ancora dove verranno operati i tagli e se la data di release inzialmente prevista (il 21 dicembre 2012) verrà rispettata.

Johnny Depp è l'ultima vittima eccellente di un sistema economico e produttivo duramente colpito dalla crisi. Nel tentativo di ridurre al minimo i rischi, Hollywood sta cancellando tutte le megaproduzioni che non rappresentano una garanzia certa di incassi così, solo poche settimane fa, Ron Howard si è visto bloccare dalla Universal il monumentale adattamento di The Dark Tower, saga fantasy firmata da Stephen King, e prima ancora il regista Guillermo del Toro aveva dovuto accantonare (pare momentamentamente) il suo sogno di portare sullo schermo Le montagne della follia di Lovecraft affidando il ruolo principale a Tom Cruise. Per non essere da meno questa settimana la Dreamworks ha cancellato Southpaw, dramma pugilistico che vedeva Eminem coinvolto in veste di protagonista e Antoine Fuqua alla regia. Chi sarà il prossimo a subire la scure della crisi economica?

The Lone Ranger troppo caro. Stop della Disney
Privacy Policy