Terry Gilliam ritorna a La Mancha

Dopo le catastrofi che hanno bloccato la lavorazione di The Man Who Killed Don Quixote, Terry Gilliam ha deciso di ritentare e ha proposto a Johnny Depp di affiancarlo ancora una volta nel suo ardito progetto di portare sullo schermo il classico di Miguel De Cervantes.

Il visionario Terry Gilliam ha deciso di rimboccarsi le maniche e resuscitare il progetto legato a The Man Who Killed Don Quixote a dieci anni di distanza dalla rovinosa conclusione delle riprese del film maledetto, che ha visto il set distrutto da un'eccezionale ondata di maltempo e il protagonista Jean Rochefort preda di una grave malattia. Il tutto è documentato nel bel Lost in La Mancha, documentario/backstage della fallimentare lavorazione. Adesso Gilliam ha deciso di riprovarci e ha stipulato un accordo con il produttore inglese Jeremy Thomas per portare sul grande schermo il classico di Miguel de Cervantes. A produrre il film sarà la Thomas' Recorded Picture Co.

Gilliam e lo sceneggiatore Tony Grisoni, già co-autori della prima versione, hanno riscritto e modificato la sceneggiatura del film che ora è incentrata su un regista che, affascinato dall'eterno amore di Don Chisciotte per la sua bella Dulcinea, si trasforma in un volonteroso Sancho Panza. Gilliam è attualmente in trattative con Johnny Depp, all'epoca interprete di Sancho Panza nel progetto andato a monte, che dovrebbe vestire i panni di un cineasta che torna indietro nel tempo e viene scambiato per sbaglio per il fido scudiero da Don Chisciotte. Ancora non sappiamo chi vestirà i panni del nuovo Don Chisciotte. La speranza di Terry Gilliam è quella di riunire il cast e risolvere i problemi organizzativi in tempo per avviare la produzione entro la prossima primavera.

Terry Gilliam ritorna a La Mancha
Privacy Policy