Spielberg guarda allo spazio

Il regista svilupperà per la Paramount una storia su un gruppo di esporatori spaziali che, attraverso un wormhole, arriveranno in un'altra dimensione.

Parte dal lavoro di Kip S. Thorne l'idea alla base di un progetto di fantascienza che Steven Spielberg intende sviluppare per la Paramount.
Thorne è famoso per la sua controversa teoria secondo la quale i cosiddetti wormhole (ossia dei cunicoli spazio-temporali, teorizzati anche da Einstein) non solo esistano, ma che possano essere utilizzati come portali per viaggiare nel tempo. Partendo da ciò, infatti, la storia del film dovrebbe essere incentrata su un gruppo di esporatori che, proprio attraverso un wormhole, arriveranno in un'altra dimensione.

Spielberg spera di poter dirigere il film in prima persona, per la produzione di Lynda Obst, ma sicuramente non sarà il suo prossimo lavoro, a causa dei lunghi tempi di preparazione richiesti. Molto probabilmente, prima di questo lavoro, vedremo il popolare regista dietro la macchina da presa per Indiana Jones 4 ed un progetto su Abramo Lincoln tratto da un libro di Doris Kearns Goodwin, con Liam Neeson nel ruolo del protagonista.

Spielberg guarda allo spazio
Privacy Policy