Shekhar Kapur nei campi di Londra

La nuova sfida del regista indiano sarà quella di portare al cinema il visionario romanzo di Martin Amis London Fields.

Nonostante la fama letteraria conquistata, i lavori di Martin Amis sono spesso risultati difficili da trasporre sul grande schermo. Money è stato trasformato in una miniserie in due parti per la tv, mentre La ragazza dei sogni e Dead Babies non hanno riscosso troppo successo. Adesso ci riprova Shekhar Kapur a portare sul grande schermo London Fields. La storia, ambientata nel 1999 in una Londra post-thatcheriana dura e violenta, è narrata da Samson Young, giovane scrittore americano che arriva nella capitale inglese per combattere il blocco che lo affligge da due anni. Ora che è malato terminale, Samson trova però una storia che valga la pena di essere scritta, quella di Nicola Six, disperata femme fatale e per sua stessa ammissione, creazione della fantasia maschile, che si fa complice del suo omicidio, ma anche quella di Keith Talent, truffatore e mediocre criminale con la passione del gioco delle freccette, assassino designato, e di Guy Clinch, l'antagonista, personaggio dell'alta borghesia, ricco, inibito e innamorato di Nicola. Intorno a loro si consuma il racconto di una crisi al tempo stesso personale e cosmica.

Molti registi, negli anni, hanno cercato di portare al cinema il complicato London Fields. Ci ha provato David Cronenberg, che aveva iniziato a scrivere lo script a quattro mani con lo stesso Amis, e dopo di lui David Mackenzie e Michael Winterbottom. Questa sembrerebbe la volta buona, anche se al momento non è stata ancora fissata una data di avvio di lavorazione. Non ci resta che attendere ulteriori conferme riguardo al progetto.

Shekhar Kapur nei campi di Londra
Privacy Policy