Samuel L. Jackson e i pirati del Mediterraneo

Samuel L. Jackson ha intenzione di acquisire i diritti di adattamento della vita del negoziatore Andrew Mwangura, specializzato in trattative tra pirati e armatori, per realizzarne un biopic che lo vedrà impegnato nella duplice veste di produttore e protagonista.

La star Samuel L. Jackson collaborerà tramite la sua Uppity Films con la H20 Motion Pictures di Andras Hamori per assicurarsi i diritti di adattamento della vita di Andrew Mwangura, un negoziatore che ha spesso mediato tra i pirati che operano nelle acque africane e i proprietari di navi. Jackson ha intenzione di interpretare Mwangura, giornalista ed ex ingegnere della marina che collabora con il Seafarers' Assistance Programme, organizzazione no profit impegnata a offrire aiuti umanitari ai naviganti. Mwangura non è pagato per il suo impegno di mediatore, ma vive unicamente grazie al suo lavoro di giornalista freelance.

Samuel L. Jackson è attulamente impegnato nelle riprese di Iron Man 2, in cui torna a vestire i panni del misterioso Nick Fury, apparso fugacemente a sopresa alla fine del primo lungometraggio dedicato all'eroe Marvel. L'attore ha firmato un contratto di ferro con lo studio che lo vedrà nel cast di una serie di lungometraggi superomistici che prevedono la presenza di Nick Fury. Tra questi Thor, The Avengers e Nick Fury, pellicola che lo vedrà protagonista assoluto, oltre a eventuali nuovi capitoli della saga di Iron Man. Jackson ha accettato di partecipare anche a Bastardi senza gloria, nuovo lavoro diretto dall'amico fraterno Quentin Tarantino che debutterà in concorso al Festival di Cannes.

Samuel L. Jackson e i pirati del Mediterraneo
Privacy Policy