Rogue One: Mads Mikkelsen parla delle riprese aggiuntive

L'attore ha rassicurato i fan della saga commentando la necessità di ritornare sul set dello spinoff di Star Wars.

Mads Mikkelsen ha espresso la sua opinione sull'annuncio che ci saranno delle riprese aggiuntive di Rogue One: A Star Wars Story nelle prossime settimane.
Nonostante la Disney abbia ribadito che si tratta di un elemento normale della produzione di un lungometraggio così importante, alcuni fan temono che il progetto diretto da Gareth Edwards abbia qualche problema.
Mikkelsen, che forse avrà il ruolo del padre di Jyn Erso (Felicity Jones), ha confermato questa posizione: "In pratica tutti i film così grandi hanno sempre fatto altre riprese, fa parte del loro budget. Può esserci qualche scena che non convince del tutto, magari a causa del modo in cui si è recitato qualche passaggio, o forse vogliono solo aggiungere qualcosa. Non è una cosa nuova, succede con ogni film. E' lo stesso film, si aggiungono solo delle piccole parti per fare gli ultimi accorgimenti. E' quella la mia sensazione".

L'attore sarà impegnato sul set solo per una giornata, tuttavia la produzione ha previsto sei settimane di riprese. Il lungo periodo potrebbe però essere giustificato dalla difficoltà di ottenere la disponibilità degli attori, ora impegnati in altri film.

Rogue One è uno Star Wars a tutti gli effetti: il nostro commento al teaser trailer

Rogue One: A Star Wars Story arriverà nelle sale italiane il 14 dicembre 2016, in contemporanea con gli Stati Uniti. Diretto da Gareth Edwards (Godzilla) e prodotto da Kathleen Kennedy, il film ha nel suo cast Felicity Jones, Diego Luna, Ben Mendelsohn, Donnie Yen, Jiang Wen, Forest Whitaker, Mads Mikkelsen, e Riz Ahmed.

Rogue One: Mads Mikkelsen parla delle riprese...
Rogue One: le riprese aggiuntive riguarderebbero il 50% del film
Rogue One: chiarita la situazione delle riprese aggiuntive del film
Privacy Policy