Ridley Scott torna alle origini con Prometheus

Accantonato il progetto del prequel di 'Alien' il regista di 'Blade Runner' dirigerà l'epico 'Prometheus', che vedremo nelle sale nel 2012. Nel cast del film, ci sarà anche Noomi Rapace.

Messo in cantiere per ora il progetto dell'atteso prequel di Alien, Ridley Scott ha annunciato un vero e proprio cambio di scena dichiarando che dirigerà Prometheus, un epico sci-fi la cui release internazionale è stata annunciata per il 9 marzo 2012. Nato da un'idea dello stesso regista, il film ha già visto alcuni cambi di testimone nella scrittura, passata da Jon Spaihts a Damon Lindelof, celebre firma di Lost, col quale c'è stata una solida collaborazione.

Una foto di Noomi Rapace
Secondo l'entusiasta Lindelof, che si è dichiarato appassionato fan di Scott sin da bambino, "in un mondo pieno di sequel, prequel e reboot, questo film è l'ultima cosa che uno si aspetta". Per il momento sulla trama del film, definita dallo stesso Scott "una grande mitologia e un nuovo universo", aleggia ancora aria da mistero, ma Ridley Scott ha spiegato che si tratta di una storia originale e completamente indipendente da quella di Alien "dalle idee uniche e provocatorie". Inoltre, ha aggiunto il regista dell'insuperato Blade Runner, il film segnerà "il ritorno a questo genere, che è quello che mi sta più a cuore".

Altra certezza riguarda la scelta della protagonista, con l'entrata nel cast dell'attrice svedese Noomi Rapace, eroina punk contemporanea della saga cinematografica di Millennium, creata da Stieg Larsson, alla quale è stato affidato il ruolo della scienziata Elizabeth Shaw.

Ridley Scott torna alle origini con Prometheus
Privacy Policy