Pasquale Scimeca gira I Malavoglia

Dopo il capolavoro viscontiano La terra trema, anche Pasquale Scimeca si accosta allo straordinario romanzo di Giovanni Verga ambientandolo nella Sicilia contemporanea.

Il regista di Placido Rizzotto Pasquale Scimeca, a due anni di distanza dall'adattamento di Rosso Malpelo, torna a guardare alla grande letteratura siciliana e al verismo di Giovanni Verga. A metà novembre Scimeca inizierà le riprese diMalavoglia, capolavoro del Verga che verrà girato nella Sicilia del Sud, tra Porto Palo e Marzamemi. Il regista ha deciso di realizzare una rivisitazione piuttosto libera di uno dei pilatri della nostra letteratura utilizzando interpreti siciliani, prevalentemente d'estrazione teatrale o non professionisti, e spostando l'ambientazione al presente. Il film sarà prodotto da Amedeo Pagani in collaborazione con Cinecittà Luce e Rai Cinema e con il contributo della Regione Sicilia.

Già l'anno scorso Pasquale Scimeca aveva realizzato una versione teatrale de I Malavoglia presentata durante le Manifestazioni Verghiane nel corso dell'eatate. Come spiega lo stesso regista "nell'adattamento de I Malavoglia partiamo da un grande romanzo tragico la cui forza è costante in qualsiasi epoca e in qualsiasi spazio. Nel 1947 Luchino Visconti si era già ispirato a quest'opera per realizzare il suo La terra trema, spostando l'azione nella Aci Trezza del secondo dopoguerra. Allo stesso modo noi abbiamo ambientato la sceneggiatura scritta con Tonino Guerra in una povera famiglia di pescatori di oggi, rendendola attuale attraverso il racconto di uno sbarco di clandestini in Sicilia e facendo parlare i personaggi come in una vera confessione di sentimenti".

Pasquale Scimeca gira I Malavoglia
Privacy Policy