Oscar 2015: i commenti 'galattici' di James Gunn sulle nomination

Ecco i commenti a caldo del pupillo Marvel che non ha risparmiato critiche sulle scelte compiute, sempre nel rispetto dell'Academy. O quasi. Il regista dei Guardiani della Galassia dice la sua sulla mancata candidatura a The Lego Movie e altre questioni.

Il regista di Guardiani della Galassia James Gunn è uno dei cineasti più attivi sui social network. La sua pagina Facebook pullula di arguti commenti sull'industria cinematografica, anticipazioni lavorative e foto insieme a procioni. L'annuncio delle candidature degli Academy Awards non poteva non vederlo in azione, pronto a dire la sua in un lungo post in cui il regista dimostra di non avere peli sulla lingua.

Gunn ha esordito ringraziando l'Academy per le nomination per i migliori Effetti Visivi e Makeup ottenuti dal suo Guardiani della Galassia, per poi scatenarsi stilando un elenco puntuale dei grandi assenti dalle candidature. Ecco di seguito le sue parole.

1) The Lego Movie è stato vergognosamente snobbato. Era uno dei migliori film dell'anno e uno dei miglior film d'animazione. Meritava la nomination per l'animazione. Considerando che l'età media dei votanti dell'Academy è di 63 anni, forse il Tinkertoy Movie o l'Erector Set Film sarebbero stati più graditi. Onestamente, non credo che ci possano essere altre motivazioni per la non candidatura che l'ipotesi che i membri dell'Academy lo abbiano ritenuto un film stupido (come avevo fatto io non appena avevo sentito parlare del progetto) e non abbiano guardato lo screener.

The Lego Movie: Batman parla con un degli omini Lego

2) Un applauso per Bradley Cooper nominato come Miglior Attore. Anche se Rocket è di gran lunga migliore, la perfomance di Bradley in American Sniper mi ha sconvolto. Quando ho visto il film, ho avuto paura che fosse troppo poco spettacolare per l'Academy. Ma alla fine ce l'ha fatta.

3) Jake Gyllenhaal meritava di essere nominato per Lo Sciacallo - Nightcrawler. Cristo, era ottimo in quel film.

4) Come sopra per Amy Adams in Big Eyes.

5) Credo che la nostra costumista dei Guardiani, Alexandra Byrne, il nostro Production Designer Charles Wood e il nostro team del sonoro dello Skywalker Sound siano stati snobbati. Questi tre dipartimenti hanno creato look e suoni dal nulla, senza un background, e hanno creato qualcosa di bello che ha influenzato positivamente il paradigma estetico di Hollywood. Alex e Charles sono stati nominati dalle loro guild, ma sarebbe bello che anche l'Academy avesse riconosciuto i loro meriti. Immagino che debbano accontentarsi di aver lavorato a un film che è stato visto da molte più persone di quante abbiano visto le pellicole candidate a miglior film messe insieme.

6) Penso inoltre che Damien Chazelle avrebbe dovuto ricevere la nomination come Miglior Regista per Whiplash che per me è una delle grandi sorprese del 2014.

Whiplash: Miles Teller con J.K. Simmons in una scena del film

7) Foxcatcher - Una storia americana ha ricevuto la nomination come Miglior Regia e non come Miglior Film. Non sono d'accordo. Quale altro elemento ha impedito a Foxcatcher di entrare nella rosa dei candidati a Miglior Film? Il regista ha il controllo creativo del film - anche se esistono alcuni grandi film privi di un grande regista. E' impossibile comprendere questo concetto se non lo si vive dall'interno. Mi infastidisce quando i premi per Miglior Film e Miglior Regista vanno a due film diversi.

8) L'Academy ha una lunga tradizione di cattive scelte. Dopo tutto nel 1941 Com'era verde la mia valle ha battuto Quarto potere nella corsa a Miglior Film. Detto ciò, la rabbia rivolta verso l'Academy per alcune candidature è vergognosa. Stamattina ho visto un sacco di parole violente su Twitter. nel mondo ci possono essere molte buone ragioni per indignarsi, ma il fatto che Jennifer Aniston non sia stata nominata per Cake non è una di queste. Alla fine l'Academy è solo un gruppo di persone come me o voi, che fa ciò che ritiene sia meglio. E dovrebbero avere il diritto di votare per chiunque vogliano... a parte The Lego Movie. Quello è proprio ridicolo.

Oscar 2015: i commenti 'galattici' di James Gunn...
Privacy Policy