NCIS: Los Angeles

2009 - ....

NCIS: uno nuovo spinoff e indizi per le serie già in onda

Il leader della serie madre, Mark Harmon, produrrà un nuovo spinoff ambientato a New Orleans. Intanto vediamo cosa ci aspetta dalle premiere per gli uffici di Los Angeles e Washington D.C.

La CBS ha in programma di espandere ulteriormente l'universo di NCIS: dopo il successo ottenuto con lo spinoff di base a Los Angeles lanciato nel 2009, il network ha tentato di ripetere il colpaccio con NCIS: Red, una potenziale serie capitanata da Kim Raver e Miguel Ferrer che avrebbe seguito un team di agenti 'nomadi' attraverso i loro viaggi su e giù per gli States con i loro camper mobili. Il pilot, introdotto come episodio backdoor, non è andato molto bene ma il network non si scoraggia (considerato che comunque NCIS ed NCIS L.A. sono le punte di diamante della CBS) e sta pensando di riprovarci, stavolta con Mark Harmon, leader della serie madre, a capo della produzione per il nuovo pilot, ambientato a New Orleans. Ancora una volta la serie principale verrà usata come piattaforma di lancio, con una storia in due parti che andrà in onda in primavera e fungerà da pilot. Il progetto è descritto come un dramma che punterà lo sguardo sullo sviluppo dei personaggi (uno dei punti di forza di entrambe le serie già in onda, che a differenza dei soliti procedurali hanno molto a cuore l'attenzione per la mitologia dei singoli membri del team). La tagline ufficiale dice: "Gli uffici dell'NCIS di New Orleans si occupano dei casi che riguardano Pensacola, il Mississipi e il Texas. New Orleans è una città piena di musica, divertimento, praticamente una calamita per il personale militare che si trova in libera uscita e si sa, con il divertimento arrivano anche i guai". Francamente siamo felici di cambiare aria, le caserme di Washington sono ormai quasi deserte dopo dieci anni di Marines morti ammazzati, ma ovviamente bisogna aspettare per vedere se il pilot andrà in porto. Per il momento vediamo cosa ci aspetta dalle premiere di NCIS - Unità anticrimine e NCIS: Los Angeles.

Dalla sezione capitanata da Hetty nella Città degli Angeli: dopo il tradimento subito per mano del Camaleonte (Christopher Lambert) abbiamo lasciato Michelle, la moglie di Sam, in bilico appesa a una finestra, Deeks e Sam catturati e torturati e Deeks e Kensi che finalmente si sono baciati, dopo lunghe stagioni di tensione romantica e sessuale. "Gli avvenimenti del finale e della premiere avranno l'impatto più importante che abbiamo mai scritto nella serie" dice il produttore Shane Brennan in un'intervista a TVGuide "i personaggi coinvolti non hanno più dove nascondersi. Il trauma che dovranno subire non sarà qualcosa che potranno superare con un colpo di spugna. Non è così che funziona...in particolare per Kensi e Deeks, la loro relazione è stata alterata dal bacio e sarà ulteriormente alterata da quello che sta per passare quando lo abbiamo lasciato, sulla sedia della tortura".

Kensi e Deeks
- Non ci sarà interruzione temporale, riprenderemo esattamente da dove abbiamo lasciato. Tutte le storyline avranno una risposta. Non ci sarà necessariamente una risoluzione per tutto, ma niente sarà lasciato da parte. Kensi deve salvare Deeks e Sam prima che sia troppo tardi. Adesso non si tratta di salvare soltanto il suo partner, Kensi vede Deeks come un probabile compagno per il suo futuro.

  • Il nostro povero poliziotto ha appena cominciato con i suoi guai. Deeks ne passerà di tutti i colori "se pensate che quello che sta succedendo ora sia terribile, beh preparatevi a qualcosa di peggio". Si parla praticamente di una forte sindrome di Stress Post Traumatico per Deeks, un tema difficile che verrà esplorato per tutta la stagione e illustrerà le conseguenze di questo problema nelle relazioni che lui ha con i suoi colleghi, con le persone che ama.

  • Non ci sarà un lieto fine per Deeks e Kensi, non subito almeno "ci vorrà un po' per i due per superare tutto quanto. Ma questa stagione ci sarà molta attenzione sul loro rapporto". In molti pensano che sia Deeks ad avere problemi a mostrare i suoi sentimenti, ma la realtà è che tra i due è forse Kensi quella più propensa a ritirarsi nel suo guscio e a non discutere di ciò che prova. "Per il momento lei è concentrata sulla missione, sul salvataggio, ma alla fine, quando il tempo del pericolo è passato sarà costretta a riflettere su quello che è successo tra loro e su cosa comporterà per il loro futuro".

  • Intanto Deeks è intrappolato con Sam che è costretto ad assistere alla sua tortura (Sam in questo caso è torturato psicologicamente) e forse questo cambierà lo status quo tra i due colleghi, che fino ad ora non hanno mai mostrato di avere un forte legame, anzi. "Sono i personaggi più contrastanti del team. C'è una scena spettacolare tra di loro proprio nella premiere, proprio sul problema che hanno tra di loro. Ma il pubblico non deve aspettarsi niente di certo. Riuscirà Deeks a sopravvivere alla tortura? Tradirà l'identità di Michelle? Il pubblico deve aspettare e vedere cosa succederà e cosa Sam penserà del suo partner. La storia è ancora a metà".

  • Callen è fuori di sé per via del Camaleonte e del suo tradimento ovviamente (tutti abbiamo disperato quando G ha deciso di fidarsi di lui). Il team leader si sente pienamente responsabile per quanto successo ai suoi compagni "ha bisogno di sistemare le cose, di far sì che il Camaleonte non la passi liscia dopo quello che ha fatto ai suoi amici. A un certo punto questi due uomini si troveranno in una stanza da soli e soltanto uno di loro uscirà vivo. Non dico che succederà nella premiere, ma succederà". Non vediamo l'ora.

Hetty
- Prepariamoci a dire addio a uno dei membri del team. Così come già discusso in precedenza dagli autori, al termine della prossima stagione ci sarà qualcuno che lascerà la squadra. Non è certo se le cause sono riconducibili agli eventi del primo episodio però. Quello che è certo è che stavolta la forza sovrumana di Hetty non riuscirà a risollevarla come sempre "questa sarà la stagione più dura per Hetty. Mandare gente incontro a situazioni disperate è quello che ha fatto per tutta la sua carriera, ma a un certo punto si ritroverà in una posizione molto difficile e dovrà prendere una decisione in merito al futuro di uno dei suoi agenti".

Passiamo invece alla mothership che ci ha lasciato, come sempre, con i nervi a pezzi, con il finale della decima stagione: il team ha dato le dimissioni per dimostrare il supporto morale a Gibbs, perseguitato dall'agente Parsons che lo sta usando per farsi carriera al Dipartimento della Difesa. Ma ovviamente l'immagine che ci ha lasciati a bocca aperta è quella di Gibbs che punta un fucile ad alta precisione sul suo amico dell'FBI, l'agente Fornell, senza contare che con l'uscita di scena di Cote de Pablo ci aspetta l'addio di Ziva e Tony, un momento per il quale non saremo mai abbastanza preparati. Il produttore esecutivo Gary Glasberg e Michael Weatherly hanno parlato con TVGuide per dare qualche indizio su cosa succederà nella premiere:

  • Tony è incaricato di trovare Ziva, che al momento è ben nascosta, e riportarla alla base (presumiamo che DiNozzo sia stato reintegrato a un certo punto). I due trascorreranno del tempo insieme, anche se alla fine Tony non riuscirà a riportarla a casa. "Il pubblico vedrà finalmente come Ziva ragiona, cos'è che la spinge, motivazioni che risalgono alla sua infanzia. Capiremo perchè si è unita all'NCIS per dare la caccia a suo fratello Ari. Ma questo non vuol dire che risolveremo il mistero 'Ziva'. E' sempre stata un personaggio enigmatico e tale rimarrà" dice Weatherly.

Tony Ziva
- Ma ragionamenti a parte, ci sarà finalmente un lieto fine per i fan di Tiva? "C'è sicuramente una chiusura di questa storia, abbiamo coperto tutte le basi dal mio punto di vista, sapremo come andrà a finire tra loro due" dice l'attore. Purtroppo non ci saranno chiarimenti su dei punti che sono rimasti impressi a fuoco nella memoria del pubblico, come ad esempio la verità su cosa è successo in quella camera d'albergo a Parigi. "Il secondo episodio è dedicato a Tony e Ziva e spero che il pubblico rimanga soddisfatto di quanto abbiamo fatto" dice Glasberg "ci sono dei momenti davvero teneri tra di loro, e un addio pieno di passione e amore". Tenete pronti fazzoletti e Xanax.

  • L'addio di Ziva porterà dei cambiamenti per Tony "ci sarà un nuovo livello di maturità per Tony e Michael è pronto ad accettare la sfida per interpretare questa nuova facciata. Tony diventerà una versione più autentica di sé stesso perchè non si trova in un costante stato di incertezza emotiva. Penso che sarà come l'apertura di una diga".

  • La domanda che pende dalle labbra di tutti è sicuramente quella sul rimpiazzo di Ziva. Glasberg dice che tecnicamente nessuno prenderà il suo posto "non ho nessuna intenzione di rimpiazzarla. Quello che faremo è introdurre un nuovo personaggio che diventerà parte organica del team, ma è diverso. Riempire un vuoto non significa cancellare la persona che c'era prima. Ci saranno molte guest star, una sorta di 'prove generali' e sarà divertente. Il pubblico ha bisogno di tempo per riprendersi. Il nostro gruppo ha bisogno di tempo. Questa stagione sarà una sorta di lutto per il personaggio che ci ha lasciati. Ne siamo molto consapevoli e non vogliamo affrettare le cose, vogliamo dare alla gente il tempo di arrivarci gradualmente e quando il momento è giusto, allora proveremo a fare qualcosa".

  • Perchè, in nome di tutte le Regole di Gibbs, il nostro Jethro sta puntando un fucile addosso a Fornell? Fortunatamente il mistero sarà risolto, ma dovremo fare un passo indietro prima di capire cosa sta succedendo (ricordiamo che l'ultima scena è un flashforward di quattro mesi). Ci sarà un'esposizione di quanto accaduto in quel lasso di tempo a tutti i personaggi "non torneremo al momento che abbiamo lasciato, vedremo Gibbs nell'attimo in cui riceve l'incarico". Tuttavia il produttore assicura che è tutto collegato alle indagini avviate da Parsons (Colin Hanks) e alla minaccia annunciata da Morrow (Alan Dale) nel finale. "E' tutto cucito insieme".

Team
- Tony non sarà l'unico a soffrire un duro colpo per l'addio di Ziva. Con le dimissioni del team, Gibbs si renderà conto di quanta lealtà è circondato, ma allo stesso tempo quando Ziva non ritornerà sarà una grave ferita per il nostro leader d'acciaio. Gibbs è una figura paterna per i suoi subordinati, per Tony, McGee e Ziva - tutti con relazioni paterne difficili o assenti - e per Abby, rimasta orfana di entrambi i genitori e perdere uno dei suoi 'figli' cambierà le dinamiche all'interno del gruppo, specie per quanto riguarda il rapporto tra Gibbs e Tony "Penso che questo cambierà le cose tra DiNozzo e Gibbs. Tony è sempre stato il suo fedele numero due, il braccio destro, ha puntato in passato ad avere un team tutto suo ma poi è ritornato sui suoi passi per rimanere al fianco di Gibbs. Penso che ci sarà un impatto diretto e una sorta di nuovo assestamento nelle loro dinamiche" dice l'attore.

  • Gli shippers dello show potranno consolarsi sapendo che ci sarà un nuovo amore nell'aria con la prossima stagione. Vedremo McGee alle prese con Delilah, la sua ragazza, una specialista di crimini informatici. Ovviamente Abby non è affatto felice della situazione e si creerà una sorta di strano triangolo "c'è una scena fantastica nella premiere con Abby, McGee e Delilah, un incredibile triangolo. La rivedremo sicuramente nel corso della stagione. McGilah suona bene!" scherza il produttore, esortando i fan a trovare una nuova coppia da adorare.
NCIS: uno nuovo spinoff e indizi per le serie già...
Privacy Policy