Milla Jovovich, schiava del sesso

La splendida attrice ucraina sarà una donna obbligata a prostituirsi in 'Welcome to America'. Nel cast del film anche Kevin Kline.

Kevin Kline e Milla Jovovich saranno i protagonisti di Welcome to America, un film basato su un articolo di Peter Landesman apparso due anni fa sul New York Times, e riguardante il fenomeno della schiavitù del sesso negli USA. L'adattamento cinematografico dell'articolo è stato sviluppato dallo sceneggiatore Jose Rivera, e il film sarà diretto dal regista tedesco Marco Kreuzpaintner e prodotto da Roland Emmerich e Rosilyn Heller.

Il film racconterà la storia di un poliziotto texano - interpretato da Kevin Kline - che inizia ad indagare su un losco giro di sfruttamento della prostituzione, e nel corso dell'indagine conosce un ragazzo messicano che cerca sua sorella, una tredicenne che è stata rapita e probabilmente viene obbligata a prostituirsi. La Jovovich, nel film, sarà una ragazza russa convinta di essersi trasferita negli States per lavorare come baby sitter, e poi costretta a prostituirsi in Messico; durante la sua schiavitù, Milla farà amicizia con la ragazzina che il poliziotto sta cercando.

L'inizio delle riprese del film è previsto per la fine di novembre a Città del Messico.

Milla Jovovich, schiava del sesso
Privacy Policy