Michael Bay ha 13 ore

Dopo tante lotte tra robot, Michael Bay potrebbe occuparsi di un vero conflitto, quello al terrorismo, nel suo prossimo progetto.

Molti dei film da lui diretti hanno incassato cifre di capogiro, ma Michael Bay non ama accontentarsi. Dopo aver testato le sue capacità sul budget ridotto firmando il curioso Pain & Gain - Muscoli e Denaro, ispirato a un vero fatto di cronaca, Bay torna a guardare all'attualità. Il regista sarebbe in trattative per dirigere per conto di Paramount 13 Hours, adattamento del libro di Mitchell Zuckoff Thirteen Hours: The Inside Account Of What Really Happened In Benghazi.

Il libro ricostruisce gli eventi accaduti l'11 settembre 2012 quando i terroristi assaltarono un Compound americano in missione speciale per conto del Dipartimento di Stato e una stazione della CIA a Bengasi, in Libia. Una fonte vicina al progetto ha dichiarato: "Michael Bay ha letto una prima bozza della sceneggiatura di Chuck Hogan e gli è piaciuta." Al momento non vi è alcuna ufficializzazione della collaborazione e Bay non ha ancora firmato il contratto, ma le trattative proseguono. Se l'accordo andrà in porto, il primo ciak è fissato per il 9 marzo 2015.

Michael Bay ha 13 ore
Privacy Policy