Luca Miniero e Roberto Faenza sul set in Alto Adige

Per i loro nuovi progetti i due registi usufruiscono del fondo BLS e dell'aiuto della Film Commission Alto Adige. Faenza sta girando 'Anita B.' ambientato nell'immediato dopoguerra, mentre Miniero è al lavoro su 'Un boss in salotto'.

E' ricca di cinema la primavera altoatesina. Sono iniziate infatti nelle scorse settimane le riprese di due film sostenuti dalla BLS Film Fund & Commission dell'Alto Adige: Anita B. (titolo provvisorio) di Roberto Faenza, prodotto da Jean Vigo Italia e co-prodotto da Cinemaundici, e la nuova commedia di Luca Miniero Un Boss in Salotto. La produzione di Anita B. sta girando in questi giorni tra Bolzano e dintorni. Nel cast una rosa di attori internazionali come Eline Powell, Robert Sheehan e Andrea Osvart. La sceneggiatura, scritta dallo stesso regista insieme a Edith Bruck, è ambientata nel 1945 in un villaggio dell'Europa orientale. La Seconda guerra mondiale è appena terminata e la giovanissima Anita, dopo essere sopravvissuta ai campi di concentramento, trova ospitalità presso la famiglia della zia paterna, Monika. La vita pone Anita di fronte a nuove sfide e a un amore burrascoso che deve affrontare con coraggio e determinazione per riuscire a realizzare i propri sogni.

L'altra produzione sostenuta dalla BLS che sta girando in queste settimane tra
Bolzano e Merano è Un Boss in Salotto di Luca Miniero. Prodotto da Cattleya, in collaborazione con Warner Bros. Pictures, il film vanta un cast di eccezione con le presenze di Paola Cortellesi, Rocco Papaleo, Luca Argentero e Angela Finocchiaro. Quella di Miniero è una commedia familiare moderna che fa ridere e al contempo riflettere sulla camorra, sulla vita e su tutte le famiglie imperfette che, spesso però, si rivelano il posto più caldo dove stare.

Dal 2010 la BLS gestisce il Fondo che la Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige mette a disposizione per sostenere le produzioni di documentari, lungometraggi e serie televisive realizzati totalmente o in parte sul territorio provinciale. Per il 2013 la Provincia Autonoma di Bolzano ha confermato per la Film Commission lo stesso fondo dell'anno 2012: 5 milioni di euro, destinati al sostegno di progetti cinematografici e televisivi di ogni genere, con particolare attenzione alle co-produzioni tra il mercato di lingua italiana e quello di lingua tedesca. Per usufruire del Fondo della BLS è necessario che le produzioni reinvestano sul territorio almeno il 150% del contributo ricevuto. Il Fondo può essere destinato come finanziamento per la produzione, come finanziamento separato per la pre-produzione e, infine, come finanziamento combinato, ovvero sia per la pre-produzione sia per la produzione.

Luca Miniero e Roberto Faenza sul set in Alto...

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy