Leonard Nimoy: William Shatner si difende per aver saltato il funerale

L'interprete di Star Trek, atterrato in ritardo a Los Angeles per via di un evento di beneficenza, si difende su Twitter dopo aver mancato il funerale dell'amico.

Hollywood piange la morte di Leonard Nimoy, mitico interprete di Spock in Star Trek deceduto venerdì scorso a causa di una malattia polmonare.
Non si placano le polemiche sulla scelta dell'amico storico e collega William Shatner di non partecipare al funerale per via di un impegno legato a una raccolta fondi della Croce Rossa a Palm Beach, Florida. Media e fan hanno criticato Shatner e il New York Daily News gli ha addirittura dedicato una copertina chiamandolo "Captain Jerk".

La copertina del New York Daily News in cui William Shatner viene insultato per aver saltato il funerale di Leonard Nimoy

L'attore, però, non si perde d'animo e prova a difendersi su Twitter dove ha ricordato l'amico e collega con affetto, incoraggiando i fan a porre domande sul loro rapporto e sui ricordi di Star Trek. William Shatner ha giustificato l'assenza dovuta al viaggio in Florida spiegando che le sue due figlie avrebbero partecipato al funerale al suo posto. Nel tweet si legge: "Ho scelto di onorare un impegno preso mesi fa per comparire a un evento di raccolta fondi per beneficenza. E' stato raccolto molto denaro. Perciò eccomi qui."

Leggi anche - Leonard Nimoy, le star salutano Spock sul web

Ieri Shatner ha postato alcuni toccanti tweet in memoria dell'amico scrivendo, tra l'altro "Non avevamo idea di quanto sarebbe divenuto celebre Star Trek, ma se c'era un attore adatto a incarnare un'icona quello era Leonard. #LeonardNimoy". A sorpresa l'attore è atterrato al LAX ieri nel tardo pomeriggio e un fotografo presente all'aeroporto gli ha chiesto se avesse cambiato idea sulla scelta di presenziare al funerale, senza però ottenere risposta.

Leonard Nimoy: William Shatner si difende per...
Privacy Policy