Léa Seydoux e Tahar Rahim in Grand Central

I due talentuosi interpreti vivranno una storia d'amore ambientata nell'universo delle centrali nucleari.

Le star francesi Léa Seydoux e Tahar Rahim reciteranno nel dramma sentimentale contemporaneo di Rebecca Zlotowski Grand Central. Il film, scritto e diretto dalla Zlotowski, vedrà il bravissimo Rahim nei panni di un giovane uomo che ha un'attrazione compulsiva per il pericolo il quale trova impiego presso un'azienda che si occupa di energia nucleare e viene sottoposto al rischio radiattivo. A cambiarlo sarà la relazione proibita e passionale con una donna incontrata nella centrale nucleare.

Rebecca Zlotowski, che ha cominciato a scrivere la sceneggiatura di Grand Central prima del disastro di Fukushima, spiega di aver avuto l'idea di narrare "un'intensa storia d'amore ambientata nel mondo dei nomadi nucleari che si spostano da una centrale all'altra a causa dell'appeal visivo e drammatico del soggetto. Il film ha una componente politica, ma ciò che mi interessa principalmente è l'aspetto sentimentale della storia". La Zlotowski tornerà a collaborare con la sceneggiatrice Gaelle Mace e col produttore Frederic Jouve di Les Films Velvet. Parte di Grand Central verrà girato a Vienna e Jouve, al momento, è impegnato nella ricerca di un co-finanziatore austriaco. Le riprese prenderanno il via in estate.

Dopo essere apparsa nel delicato Midnight in Paris, Léa Seydoux inaugurerà il Berlino Film Festival col period movie di Benoit Jacquot Farewell, My Queen. Noi la vedremo nell'atteso Mission: Impossible - Protocollo Fantasma, in sala a partire dal 27 gennaio. Di recente Tahar Rahim ha recitato nell'epico Il principe del deserto di Jean-Jacques Annaud.

Léa Seydoux e Tahar Rahim in Grand Central
Privacy Policy