La Cambogia proibisce a un'attrice di fare film perché ritenuta troppo sexy

Denny Kwan è stata condannata a stare lontano dalle scene per un anno perché la sua sensualità violerebbe il codice etico della nazione.

Chi lo avrebbe mai detto che essere troppo sexy è un crimine? Evidentemente in Cambogia non amano le attrici troppo sensuali e a farne le spese è stata la procace Denny Kwan, ventiquattrenne stella nascente del cinema asiatico. All'attrice sarebbe vietato recitare, partecipare al karaoke e cantare al cinema o in tv per un anno. Motivo? Denny sarebbe troppo sexy e violerebbe così il codice etico della nazione.

Chamroeun Vanntha, regista che collabora con il Ministero della Cultura e dell'Arte, ha provato a spiegare la decisione del governo cambogiano di proibire a Denny Kwan di recitare in un'intervista al Cambodia Daily: "La ragione per cui Denny è stata condannata sarebbe che non ha seguito il codice di condotta degli artisti. L'avevamo già invitata alla moderazione e lei aveva promesso che avrebbe recitato rispettando le regole, ma ha continuato a fare ciò che faceva prima".

Leggi anche: Attrice cinese denunciata da uno spettatore: "sguardo troppo intenso"

Se le autorità cambogiane non apprezzano lo stile di Denny Kwan, il pubblico sembra pensarla diversamente. L'attrice, che ha già recitato in numerosi film, ha oltre 360.000 seguaci su Facebook che visitano regolarmente la sua pagina in cerca di foto e live-chat. L'attrice continua a insistere che il suo atteggiamento provocante non è paragonabile a quello di molte altre artiste sexy del paese, che hanno recitato in scene contenenti baci ed escalation erotiche. Nonostante ciò, è stata costretta ad accettare la punizione impegnandosi a provare a fare dei cambiamenti.

"So che è giusto avere la libertà di vestirmi come voglio, ma la nostra cultura, il popolo cambogiano, non riesce ad accettarlo. Tenterò di essere meno sexy del solito quando posterò le prossime foto su Facebook".

Leggi anche: Gli scandali al cinema, da Basic Instinct a 50 sfumature di grigio

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

La Cambogia proibisce a un'attrice di fare film...
Suicide Squad: il fondoschiena di Margot Robbie è stato "censurato"?
Gli scandali al cinema, da Basic Instinct a 50 sfumature di grigio
Privacy Policy