Jennifer Lawrence, polemica contro il sessismo ad Hollywood

L'attrice potrebbe essere la protagonista del nuovo film diretto da Darren Aronofsky e ha espresso la sua opinione sulle disuguaglianze esistenti tra uomini e donne a Hollywood, e lo fa senza mezzi termini, tirando in ballo anche Angelina Jolie.

Jennifer Lawrence sul tappeto rosso degli Oscar 2014

Il premio Oscar Jennifer Lawrence ha deciso di abbandonare il ruolo da protagonista del film The Rosie Project, il cui regista dovrebbe essere Richard Linklater. L'adattamento per il grande schermo del romanzo scritto da Graeme Simsion è stato curato da Scott Neustadter e Michael H. Weber ed è la storia di un scienziato che elabora la formula matematica perfetta per trovare la propria anima gemella. L'incontro con Rosie, il contrario di tutti gli ideali che dovrebbero soddisfare le sue esigenze, metterà però in crisi tutte le sue convinzioni.

L'attrice avrebbe intanto già trovato un altro progetto interessante: il nuovo lungometraggio, ancora senza un titolo ufficiale, di Darren Aronofsky che dovrebbe essere girato in primavera.

Leggi anche - Jennifer Lawrence sarà diretta da Darren Aronofski in un mystery

Jennifer, nell'attesa di decidere i suoi progetti per il 2016, ha inoltre espresso nuovamente la sua opinione sulle differenze esistenti tra uomini e donne a Hollywood. L'attrice ha ricordato in un saggio scritto per il sito Lenny, ideato da Lena Dunham, come in passato non cercasse di contrattare troppo il suo compenso per un film con lo scopo di non sembrare difficile o viziata. La situazione è cambiata quando si è resa conto che i suoi colleghi di sesso maschile non hanno mai avuto questo tipo di problemi e le loro richieste erano sempre ascoltate, ottenendo degli accordi perfetti. Jennifer ha scritto: "Jeremy Renner, Christian Bale e Bradley Cooper hanno tutti combattuto con successo per negoziare dei potenti accordi per se stessi. In ogni caso sono sicura che siano stati lodati per essere stati feroci e tattici, mentre io ero impegnata a preoccuparmi di non sembrare una mocciosa e non ottenere la mia parte equa. Di nuovo, questo potrebbe non avere nulla a che fare con la mia vagina, ma non ero del tutto in errore quando un'altra e-mail della Sony ha rivelato che un produttore faceva riferimento a una collega (Angelina Jolie ndr) che era in trattativa per un ruolo da protagonista usando le parole "mocciosa viziata". Per qualche motivo non riesco a immaginare qualcuno dire lo stesso di un uomo".

Jennifer Lawrence, polemica contro il sessismo ad...
Jennifer Lawrence e Chris Pratt: video social tra altalene e risvegli
Jennifer Lawrence: 'Donald Trump presidente? Finirebbe il mondo'
Privacy Policy