James Bond e M: da donna a donna

Daniel Craig ha filmato un ironico spot per dare sostegno ai diritti delle donne, nel quale appare in una versione 'alternativa' del suo personaggio interpretato nei film di 007.

Chi se lo sarebbe mai aspettato da uno dei duri più duri del cinema, agente segreto e sciupafemmine per eccellenza, il macho con l'immancabile Martini e una riserva infinita di gadget tecnologici, proprio lui che colleziona Bond Girls ad ogni film, ha deciso di dare il suo contributo ai diritti delle donne. La clip diretta da Sam Taylor Wood mostra il nostro 007 dagli occhi d'acciaio, Daniel Craig, indossare un abito, tacchi alti, calze, orecchini, un filo di perle, make up e parrucca bionda, dopo che il suo capo, M, espone la dura realtà dei fatti nel Regno Unito ma anche nel mondo, per quanto riguarda i diritti lavorativi (e non solo) delle donne, dei rischi quotidiani che ogni donna corre, della paura giustificabile ma ingiusta che proviamo a camminare da sole in luoghi solitari o bui, dei maltrattamenti spesso subiti per mano di mariti, fidanzati, compagni.

Uno spot intelligente e di spirito, come solo gli inglesi sanno fare, che verrà proiettato nelle sale cinematografiche britanniche e che è già stato diffuso su YouTube in occasione della Giornata Internazionale della Donna. La regista ha dichiarato in merito "M sfida Bond a pensare e riflettere sulle disuguaglianze che esistono ancora oggi nella società moderna tra uomini e donne e spero che il corto incoraggi anche il pubblico a fare altrettanto". Noi siamo con lei.

James Bond e M: da donna a donna
Privacy Policy