J.J. Abrams ammette l'abuso di lens flare

Il regista fa outing scusandosi con il proprio pubblico per averlo 'abbagliato' in tutto questo tempo.

Ammettere di avere un problema è il primo passo per risolverlo. O almeno per provarci. E' quello che ha fatto il regista J.J. Abrams. Mentre è impegnato nella preproduzione di Star Wars: Episode VII, Abrams ha preso il coraggio a due mani e ha fatto outing confessando: "So che soffrirò molto ad ammetterlo, ma ci sono delle volte, mentre sto lavorando a un'inquadratura, in cui penso: 'Oh, questa scena sarebbe davvero cool...con un lens flare.'. Ora ne sono consapevole. Stavo mostrando a mia moglie uno dei primi estratti di Into Darkness - Star Trek e c'era una scena in cui lei ha detto: 'Non riesco a vedere cosa sta succedendo. Non si capisce niente'. Devo ringraziarla perché lei mi ha aperto gli occhi".

La situazione è degenerata a tal punto da costringere il regista a chiedere alla Industrial Light & Magic di rimuovere il lens flare in alcune scene del film. "E' sciocco, lo so, ma sono stato letteralmente costretto a usare la ILM per cancellare il lens flare in un paio di inquadrature. Ma credo che ammettere di essere dipendente è il primo passo verso la guarigione". Ciò significa che in Star Wars: Episode VII non vedremo più il suo marchio di fabbrica baluginare sul Millennium Falcon? Questo ancora non è detto.

J.J. Abrams ammette l'abuso di lens flare
Privacy Policy