Il ritorno dei tre moschettieri

Il produttore di Sherlock Holmes e lo sceneggiatore de L'uomo che fissa le capre porteranno sullo schermo una nuova versione del classico di Dumas 'I tre moschettieri'.

La saga dei Tre Moschettieri sembra non aver mai fine. Ciclicamente le avventure di D'Artagnan e dei suoi fedeli compari Athos, Porthos e Aramis tornano a esercitare la loro fascinazione su pubblico e addetti ai lavori. Stavolta tocca al produttore Lionel Wigram, la forza creativa dietro lo Sherlock Holmes di Guy Ritchie, dare il nuovo input. Wigram avrebbe ingaggiato lo sceneggiatore de L'uomo che fissa le capre Peter Straughan per portare sullo schermo una nuova versione dello straordinario romanzo d'appendice di Alexandre Dumas I tre moschettieri. Wigram svilupperà il progetto presso la Warner Bros. Pictures. L'accordo prevede che la moderna versione di Peter Straughan preveda molta azione e scene piccanti. Al momento non si hanno notizie di registi o attori coinvolti nel progetto.

Difficile tenere il conto dei precedenti adattamenti del romanzo I tre moschettieri al cinema e in televisione. Tra le versioni più celebri si ricordano quella diretta da George Sidney nel 1948 che vedeva protagonisti Lana Turner e Gene Kelly, quella di Richard Lester del 1973 con Oliver Reed e Michael York e quella più moderna e giocosa diretta da Stephen Herek nel 1993 e interpretata da Charlie Sheen e Kiefer Sutherland. Attualmente pare il regista Paul W.S. Anderson stia sviluppando un suo personale adattamento in 3D del romanzo.

Il ritorno dei tre moschettieri
Privacy Policy