Giulia e Dayane, spacchi e provocazioni sul red carpet di Venezia

Gli abiti dai colori accesi indossati da Giulia Salemi e Dayane Mello lasciavano poco spazio all'immaginazione: tra spacchi vertiginosi e abiti ridotti al minimo necessario, la provocazione è servita.

Al quarto giorno di Festival, arrivò la provocazione e stavolta sul red carpet. Chi ha assistito almeno una volta ad un tappeto rosso a Venezia, sa bene che gli abiti provocanti sono all'ordine del giorno, e a indossarli, in genere sono le starlette e le modelle in cerca di visibilità. Seni quasi scoperti, scollature abissali, gambe oliate e messe in mostra non sono certo una novità. Ma stavolta Giulia Salemi e Dayane Mello hanno colpito nel segno, e del loro outfit pericoloso ormai parlano tutti.

Provocazione o volgarità? Se molti hanno trovato poco elegante l'abito, e ancor meno elegante la scelta di indossarlo con il segno dell'abbronzatura che spiccava sotto il vestito, altri invece hanno applaudito la loro performance e sui social le sostenitrici, soprattutto tra le ragazzine, non sono mancate.

Leggi anche: Venezia, settant'anni di scandali in Mostra

Giulia e Dayane hanno già fatto qualche apparizione televisiva, tra Pechino Express e Ballando con le stelle, ma a Venezia - dicono - erano per sostenere un amico stilista, Matteo Evandro Manzini.

Giulia e Dayane, spacchi e provocazioni sul red...
Venezia 2016
News Film & Serie Foto Video
Margot Robbie e Cara Delevigne svelano: "Sesso in posti strani"
Rocco Siffredi: il nudo su Le Monde scandalizza la Francia
Privacy Policy