George Lucas: 'Shia LaBeouf non sarà il nuovo Indiana Jones'

Il regista e produttore, parlando di un possibile quinto episodio della saga, smentisce quanto aveva affermato alcuni mesi fa: un dietro-front dopo l'incidente dell'attore?

Dopo il successo al box-office di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo, George Lucas torna a parlare di un possibile quinto episodio dell'avventurosa saga interpretata da Harrison Ford, ma smentisce quanto aveva anticipato alcuni mesi fa in occasione del lancio del quarto film, e cioè che per il futuro era intenzionato a rendere più centrale il ruolo affidato a Shia LaBeouf - che interpreta Mutt Williams, il figlio segreto di Indiana - e fare in modo che il personaggio di Harrison Ford sia più marginale, come quello di Sean Connery nel terzo film della saga.

Adesso Lucas fa dietro front sulle sue dichiarazioni precedenti - e viene da pensare che voglia prendere le distanze da LaBeouf, soprattutto dopo l'incidente nel quale è rimasto coinvolto l'attore alla fine di luglio, dopo che aveva alzato il gomito. Intervistato dalla AP Television, il produttore ha puntualizzato che il titolo della saga è associato a Harrison Ford e non a LaBeouf: "Se fosse stato così, il film si sarebbe chiamato "Mutt Williams alla ricerca di Elvis" o qualcosa del genere"

Per quanto riguarda invece il quinto episodio, Lucas ha affermato di essere alla ricerca di un nuovo soggetto e "Non è affatto facile. Adesso stiamo facendo alcune ricerche, per farci venire idee valide, e trovare qualcosa che dia la possibilità ad Indiana di iniziare una nuova avventura".

George Lucas: 'Shia LaBeouf non sarà il nuovo...
Privacy Policy