Educazione siberiana per Malkovich e Salvatores

L'attore americano sarà tra i protagonisti del nuovo film di Salvatores che il regista ha definito curiosamente un 'eastern' ambientato nel sud della Russia.

Inizieranno a fine agosto le riprese del nuovo film di Gabriele Salvatores, tratto dal primo e omonimo romanzo di Nicolai Lilin pubblicato da Giulio Einaudi editore. Il libro racconta la storia di una comunità di "Criminali Onesti" siberiani, così come loro stessi amano definirsi. Il film, prodotto da Cattleya e scritto da Stefano Rulli, Sandro Petraglia e Gabriele Salvatores, sarà girato quasi interamente in Lituania - oltre che in Italia - in due diversi momenti: la stagione estiva e quella invernale.

Una produzione di respiro internazionale che vede tra i suoi protagonisti John Malkovich nel ruolo del nonno Kuzja che impartirà al giovane nipote Kolyma (interpretato dal lituano Arnas Fedaravičius) i principi etici dei "Criminali Onesti". La storia si svolge in una regione del sud della Russia e abbraccia un arco di tempo che va dal 1985 al 1995. Il film ha le cadenze e l'epicità di un Western, tanto che, essendo ambientato nell'Est europeo, al regista piace definirlo un Eastern.

Educazione siberiana per Malkovich e Salvatores
Privacy Policy