Desperate Housewives: Nicollette Sheridan è ancora in "guerra" con ABC

L'attrice sostiene che gli autori abbiano fatto uscire di scena Edie Britt dopo una discussione avvenuta tra lei e Marc Cherry.

L'attrice Nicollette Sheridan tornerà in tribunale il 5 giugno 2017 per sostenere la sua causa contro la ABC e la Touchstone, accusate di averla licenziata ingiustamente dalla serie Desperate Housewives - I segreti di Wisteria Lane nel 2009.
Le udienze dureranno per due settimane e tra i testimoni della difesa dovrebbero esserci anche le star dello show creato da Marc Cherry: Eva Longoria, Felicity Huffman, Teri Hatcher e Marcia Cross.

Leggi anche: Le signore in prima linea: le migliori eroine della TV USA

Cherry, invece, non dovrebbe essere coinvolto. Gli avvocati della produzione, inoltre, hanno avanzato la richiesta di archiviare il caso.
La causa ha preso il via nel 2010 quando Nicollette ha sostenuto di essere stata colpita da Cherry mentre stava discutendo con lui di una scena. L'attrice si era quindi lamentata di quanto accaduto con i responsabili della ABC. Poco dopo ha scoperto che il suo personaggio, Edie Britt, sarebbe uscito di scena. I produttori Mark Pedowitz e Steven McPherson hanno però testimoniato che le ipotesi della fine della storia di Edie erano iniziate prima dell'incidente, invalidando le accuse di un licenziamento ingiusto.

Nicollette e i suoi avvocati hanno ottenuto nel 2015 la possibilità di fare un appello di cui si dovrebbe occupare il giudice Holly Kendig.

Desperate Housewives: Nicollette Sheridan è...
Le signore in prima linea: le migliori eroine della TV USA
Eva Longoria produce il dramma politico Pair of Aces per ABC
Privacy Policy