Dal 6 giugno il Napoli Film Festival 2008

Al via la X edizione del festival partenopeo, con ospiti del calibro di Willem Dafoe, Milos Forman, Julien Temple, Mario Monicelli e Toni Servillo.

Dieci anni di grande cinema, dieci anni di grandi ospiti. Il Napoli Film Festival giunge alla sua decima edizione ed è pronto a regalare, dal 6 al 16 giugno, undici giorni di grandi eventi alla città, con importanti novità a partire dalla nuova collaborazione con il Napoli Teatro Festival Italia. Nuova anche la sede: quest'anno la rassegna si svolgerà nella splendida cornice di Castel Sant'Elmo con le sue antiche sale, ma anche nel moderno auditorium, e nel vicino America Hall.

Ancora una volta il Napoli Film Festival annovera una serie di ospiti di altissimo livello: dagli Usa arrivano Milos Forman, il geniale regista due volte premio Oscar e Willem Dafoe, uno dei "cattivi" più celebri del cinema mondiale, e dall'Inghilterra Julien Temple, regista di culto di Absolute Beginners che a Napoli presenterà in anteprima il suo ultimo film, The Sex Pistols: There'll Always Be An England.

I riflettori del NapoliFilmFestival si accenderanno anche sulle star italiane a partire dal grande maestro Mario Monicelli, fino a Toni Servillo, reduce dal doppio successo di Cannes de Il Divo e Gomorra, e Alessandro Gassman, premiato quest'anno con il David di Donatello per la sua interpretazione in Caos Calmo.

Grande attesa per la nuova sezione Nuovo Cinema Italia, che porterà alla ribalta 8 pellicole italiane indipendenti e autodistribuite: "Dopo il successo de Il vento fa il suo giro - spiega il direttore artistico del NapoliFilmFestival Mario Violini - c'è un nuovo fenomeno nel nostro cinema indipendente: la proposta diretta in sala di film al di fuori dei listini delle normali case di distribuzione. Abbiamo creato quindi un'apposita vetrina che dia visibilità a questi film, offrendo inoltre al vincitore della sezione la stampa di cinque copie presso la Technicolor per favorirne la successiva diffusione nazionale". Tra i film in concorso Sfiorarsi, scritto e diretto da Angelo Orlando e Family Game, di Alfredo Arciero, con Sandra Ceccarelli.

Restano inoltre confermati gli ormai "classici" concorsi Europa Mediterraneo, Schermo Napoli Corti e Schermo Napoli Documentari.

Imperdibile è poi l'appuntamento con le retrospettive e gli omaggi (Monicelli, Forman, Dafoe, Servillo, Temple...) che includono, oltre ai film dedicati agli ospiti, alcuni capolavori restaurati del nostro cinema. Il pubblico potrà così riscoprire sul grande schermo Amadeus, Platoon, ma anche La grande guerra, La ragazza con la valigia e tanti altri.

A quindici anni dalla morte del regista, sarà inoltre dedicato un omaggio a Cyrill Collard con la presentazione nella sezione EXTRA 2008 della versione integrale inedita in Italia di Notti Selvagge - tra le più dure e incisive denunce sul dramma dell'AIDS - e della videointervista Hommage à Collard.

"L'offerta è come sempre molto ampia - spiega Violini - e si completa con alcune finestre oltre il confine euro-mediterraneo per aggiornare gli sguardi che abbiamo lanciato negli scorsi anni su cinematografie di paesi lontani con le sezioni Finestra sull'Oriente - Tibet, Mari del Sud - Cuba, Lontano da Dove - Africa Nera ".

Da quest'anno, alla sua X edizione, il NapoliFilmFestival è organizzato nell'ambito di VisioNa, la nuova annale delle arti visive a Napoli, cominciata due mesi fa con Comicon, e aprirà all'animazione ospitando un'anteprima di CartooNa.

"Per celebrare il decennale - spiega il direttore organizzativo del Festival Davide Azzolini - è nostra intenzione proseguire con il trend di sviluppo della manifestazione anche grazie al contributo della Soprintendenza al Polo Museale di Napoli che ci apre le porte di Castel Sant'Elmo, e con il gemellaggio con il Napoli Teatro Festival Italia. Resta comunque grande attenzione per i concorsi e gli ospiti tra cui Monicelli e Toni Servillo, attore napoletano che tutto il mondo ci invidia. Mi auguro che il festival, all'interno di VisioNa, possa proseguire la strada di collaborazione con le istituzioni della città, per offrire a Napoli una programmazione culturale di sempre maggior rilievo".

La collaborazione con il nascente Napoli Teatro Festival Italia, da parte del NapoliFilmFestival prevede quattro percorsi cinematografici legati ad altrettanti spettacoli del festival teatrale, Le Troiane, Medee', Rendez-vouz chez Nino Rota e A causa mia. Tra i film proposti Le Troiane, di Vittorio Cottafavi e tre diverse visioni di Medea nelle pellicole dei geniali Pier Paolo Pasolini e Lars Von Trier e nell'originale trasposizione di Tonino De Bernardi, Medee Miracle (inedito in Italia) con Isabelle Huppert.

Dal 6 giugno il Napoli Film Festival 2008
Privacy Policy