Continua la lotta al peer to peer

Gli studios americani firmano un accordo con il creatore dei Torrent.

Patrizio Marino

Nello sforzo continuo di limitare la pirateria on line la MPAA ha firmato un accordo con i fondatori della piattaforma di file sharing BitTorrent.
Il fondatore del BitTorrent si è impegnato a rimuovere i dal suo motore di ricerca tutti i link che riportano a copie di materiale di proprietà delle compagnie delle majors. Con questo accordo gli studios americani cercano di mettere un ennessimo freno alla pirateria via internet che, a quanto da loro affermato, ha causato danni all'industria del cinema per 3,5 milardi di dollari nello scorso anno.

Accordo importante per le major, che nello scorso anno sono riuscite a far chiudere molti siti che usavano la piattaforma Torrent; resta il fatto che, a tutt'oggi, sono decine i motori di ricerca che usano tale piattaforma e il Bit Torrent è solo uno di essi.

Continua la lotta al peer to peer
Privacy Policy