Claudia Gerini sarà Tina Modotti

L'attrice romana sarà interprete e produttrice di una biopic sulla grande artista e fotografa italiana che morì in Messico nel '42.

Claudia Gerini sarà Tina Modotti: lo ha rivelato la stessa attrice romana a margine dell'incontro con la stampa per promuovere Nero Bifamiliare, il film di Federico Zampaglione da lei interpretato. La Gerini, che sarà anche co-produttrice del film, ha rivelato che la sceneggiatura è stata già affidata a Giacomo Sensini, e la pellicola, le cui riprese dovrebbero svolgersi in Messico, dovrebbe essere incentrata nel periodo della vita della grande fotografa italiana che va dal 1919 al 1921.

Nata a Udine nel 1896, la vita della Modotti fu particolarmente movimentata: lavorò sin da bambina per dare una mano ai familiari, e con loro emigrò negli Stati Uniti. Fu attrice, ma scappò da Hollywood perché non ne tollerava il lato commerciale; in seguito fu artista, intellettuale, attivista politica, ma soprattutto fotografa. Amò il poeta Robo de l'Aibrie Richey e il giovane rivoluzionario cubano Julio Antonio Mella, che che fu assassinato davanti ai suoi occhi dagli uomini di Gerardo Machado.
Nel '42 a soli 46, Tina fu trovata morta nel sedile posteriore di un taxi: ufficialmente la causa del decesso fu dovuta ad un infarto, ma si insinuò che invece si era trattato di un omicidio politico maturato negli ambienti rivoluzionari. Alla sua morte Pablo Neruda scrisse poche parole che oggi si possono leggere sulla sua tomba: "Sorella, tu non dormi, no, non dormi: forse il tuo cuore sente crescere la rosa di ieri, l'ultima rosa di ieri, la nuova rosa. Riposa dolcemente, sorella".

Di recente il personaggio della Modotti è stato interpretato da Ashley Judd nel film Frida.

Claudia Gerini sarà Tina Modotti
Privacy Policy